Musica da ascoltare in gravidanza: quali sono i generi migliori

Ascoltare musica in gravidanza può rafforzare il legame tra la mamma e il bambino: ma qual è la migliore musica da ascoltare? Alcuni generi consigliati per voi.

La gravidanza è un momento speciale per tutte le mamme, da vivere in maniera rilassata e percependo tutti i piccoli movimenti del bambino, i suoi sussulti e i calcetti sulla pancia. Studi di medici e scienziati hanno assicurato che uno dei modi migliori per entrare in contatto con il bambino che si sta sviluppando e sta crescendo nel corpo della mamma è quello di ascoltare musica, avvicinando le cuffie alla pancia.

Così, il piccolo entra in contatto con suoni diversi e stimolanti, affinando il suo apparato cognitivo già in tenerissima età. Ma qual è la musica migliore da ascoltare in gravidanza?

Musica da ascoltare in gravidanza

Sicuramente è preferibile scegliere delle sonorità lente e confortanti, melodie dolci e tranquille che possano infondere un senso di tranquillità ad entrambi, alla mamma e al piccolino. Ecco qualche esempio che si può recuperare facilmente nei negozi specializzati ma anche sui canali web come su Youtube, o sui siti dedicati all’infanzia.

Musica classica

La musica classica è lo stile migliore da far ascoltare al bambino perché è di solito rilassante e ricca di strumenti diversi che stimolano differenti punti nevralgici. Inoltre, ha una struttura completa ed omogenea che accompagna dolcemente un momento di relax, come può essere un bagno caldo o l’ora prima di concedersi un sonno ristoratore. Le mamme possono scegliere le opere di Verdi o di Vivaldi, più allegre, oppure le sonate solo pianoforte di Bach, o ancora meglio il Notturno di Chopin che infonde calma e serenità.

Chi desidera ascoltare qualcosa di più moderno e contemporaneo, ma sempre in questo settore, può scegliere le melodie di Allevi o dei poli-strumentisti odierni.

L’ispirazione della natura: la musica celtica

Un altro tipo di musica che si può ascoltare in gravidanza è quella ispirata alla natura, con i suoni della pioggia, del vento sui rami, delle onde del mare che si increspano sugli scogli. Tra le melodie più celebri che prendono ispirazione da questi elementi naturali, possiamo ricordare l’artista Enya, le cui musiche si possono recuperare facilmente sul canale web Youtube.

Anche la cantante Elisa nei primissimi anni della sua fortunata carriera si è avvicinata alla musica celtica e nordica per le sue canzoni. Se, invece, la mamma desidera immergersi in un’atmosfera più calda e avvolgente, può scegliere le melodie del Budda Bar, con sinfonie orientali e lounge, molto rilassanti e quasi ipnotiche.

Non solo relax: la musica funky

Chi desidera ascoltare qualcosa di più vivace, può rivolgersi alla musica funky, con riferimenti black music. Sono tanti gli artisti di questa tipologia, degli anni ’70, da Marvin Gayle, a Donna Summer che hanno proposto nella loro carriera delle ballate ritmate ma sempre dolci e melodiche, perfette di giorno per rallegrare gli impegni quotidiani, ad esempio sull’autobus o in attesa dal medico. Ad esempio, si può citare anche la produzione di un’artista precocemente scomparsa, l’artista inglese Amy Winehouse che ha composto, grazie alla sua suadente voce, delle canzoni rilassanti, con una nota blues decisamente coinvolgente.

La musica per bambini: dai cartoni animati alle filastrocche

Infine, per abituare il bambino in maniera dolce e graduale alle sonorità moderne e a quello che gli verrà proposto una volta nato, si può ascoltare la musica delle sigle dei cartoni animati, come quella di Cristina D’Avena. Si tratta di melodie immediate e allegre, molto semplici da recepire e con dei ritornelli che entrano in testa in maniera intuitiva. Tutte le sigle dei cartoni animati si recuperano facilmente sul canale web di Youtube, ma anche nei negozi specializzati in musica vintage e revival.

Non è un caso se questa musica viene ancora proposta e apprezzata nelle serate dei locali più alla moda e nei dj set nostalgici dove ballano persone di tutte le età. Come si può dire, è un tipo di musica per grandi e piccini. Infine, in gravidanza si possono ascoltare filastrocche e ninna nanne, recuperabili facilmente in internet, per un momento rilassante per la mamma e il bambino. L’importante è ascoltare la musica ad un volume adeguato e accompagnarsi con una coccola, come una tisana, per un momento di condivisione con il prossimo nascituro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pannolini lavabili: come si usano e quali scegliere

Bambini schizzinosi a tavola: metodi per farli mangiare

Leggi anche
  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • VideoWow! Il Video di un bimbo nel suo sacco amniotico è imperdibile
  • Abbigliamento neonato DisneyWalt Disney: vestiti per neonati
  • 
    Loading...
  • Vitamine prenatali prima della gravidanzaVitamine prenatali prima della gravidanza
Entire Digital Publishing - Learn to read again.