Notizie.it logo

Mestiere papà

Mestiere papà

Anni fa pensavi alla parola padre e ti veniva in mente un signore di mezza età, vestito da impiegato con camicia e pantalone scuro, un accenno di pancetta e pochi capelli; portava la famiglia al parco o in vacanza ma sembrava non essere molto partecipe; leggeva spesso il giornale, interveniva per sgridare, si rivolgeva i figli come fossero piccoli adulti.

Oggi- Se si fa un giro al parco osserviamo padri che dall’aspetto e dall’abbigliamento sembrano degli adolescenti: capelli lunghi oppure rasati a zero, orecchino, tatuaggi a vista, t-Shirt , pantaloni corti. Corrono dietro alla palla, si arrampicano sui giochi, stanno sempre attenti che i piccoli non si facciano male e allo stesso tempo spronano a provare,sono sempre presenti e partecipi. Ti volti e non vedi la mamma, forse è al lavoro, forse lui le ha concesso un po’ di riposo, tempo per uscire; nel frattempo papà prende per mano i piccoli: ” andiamo a fare la pipì!” Nella borsa a tracolla ha tutto: salviette, pannolini, merenda.

Fermo nel rimproverare, dolce nel guidare i figli , tratta le bambine come principesse.

Per le strade del centro una scena sempre più frequente: un gruppo di giovani uomini che parlano fra loro di sport , con i passeggini al seguito; sanno calmare il pianto del bebé, sanno dare il biberon, tutto come le loro compagne che forse stanno riuscendo a dormire un po’.

A scuola i papà accompagnano i bambini col furgone del lavoro, danno la merenda , augurano la buona giornata con un bacio e corrono via.

Il mestiere di papà oggi è essere il compagno della mamma condividendone la fatica quotidiana, la cura dei piccoli, i momenti di gioco, essere compagni di vita dei loro figli nella crescita e nelle scoperte.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche