Notizie.it logo

Meditazione e gravidanza: i benefici

benefici meditazione gravidanza

La meditazione in gravidanza regala alla mamma e al bambino diversi benefici, aumentando il benessere psicofisico di entrambi.

Meditazione e gravidanza: quali sono i benefici? È la domanda che molte donne in dolce attesa si fanno, chiedendosi se questa particolare pratica possa aiutare nell’affrontare questa fondamentale esperienza della vita. Ci sono per le donne in gravidanza corsi di respirazione e training autogeno che sono soprattutto finalizzati per essere utilizzati al momento del parto. Quando si parla di meditazione in gravidanza, si parla di qualcosa che possa accompagnare per tutti i mesi della gestazione e sia in grado di aumentare il benessere psicofisico della futura mamma.

Meditazione in gravidanza

La meditazione in gravidanza è una pratica che può presentare diversi benefici ma soprattutto può stimolare la calma e, quasi sempre, maggiore calma nell’affrontare le cose significa maggiore positività. Un aspetto da non sottovalutare visto che una donna in gravidanza spesso è sottoposta a un forte stress legato non solo al compimento della stessa e alla nascita del bambino, ma anche al futuro del piccolo.

Soprattutto se si tratta del primo figlio in arrivo, è normale interrogarsi su come sarà affrontata l’esperienza della maternità, se il piccolo sarà in salute, se si sarà all’altezza dell’esperienza dell’essere genitori. Lo stress in questi casi non manca e la meditazione può essere di grande aiuto in questi casi. Riflettere, dedicare anche solo 10 minuti al giorno a sé stesse, comprendere che non tutto è sotto il nostro controllo e lasciar scorrere gli eventi naturalmente può essere il modo migliore anche per affrontare le prove più importanti della vita come l’essere mamma.

Meditazione in gravidanza: i benefici

È provato che affidarsi alla meditazione durante la gravidanza stimola a mantenere uno stile di vita più salutare, fondamentale anche per il bambino. Si tende a mangiare in maniera più corretta e anche a dormire di più e in maniera più efficace. I disturbi del sonno sono un problema frequente per le donne in attesa di un bambino, soprattutto quando la gravidanza avanza ed è anche difficile trovare una buona posizione nel letto per riposare.

Si deve andare in bagno a fare pipì anche con maggiore frequenza. Affidarsi alla meditazione permette di raggiungere un livello di sonno più profondo e sereno e dunque, vivere con maggiore serenità la gravidanza.

Per quanto riguarda il cibo, spesso ci si affida al mangiare a causa dello stress sopra descritto, per noia o per mille altri motivi che possono portare ad assumere comportamenti non corretti per una donna in gravidanza. Per non parlare poi di quando si cade nella tentazione del fumo e dell’alcol. La meditazione è un rimedio estremamente efficace per mettere un freno a tutto questo ed aiuta anche a godersi con intensità i propri pasti, mangiando con più calma e riuscendo ad assaporare ogni singolo boccone: questo riduce il senso di fame e anche il bisogno di mangiare più spesso alimenti o bevande non indicate in gravidanza.

Il pensiero fisso in gravidanza è ovviamente teso verso il parto e riuscire ad assumere un maggiore autocontrollo può essere importantissimo per arrivare preparate e pronte ad un appuntamento decisivo.

In gravidanza affidarsi alla meditazione regala un maggiore controllo, una consapevolezza di ciò che può essere modificato e cosa invece no, una gestione delle energie che regala, dopo settimane di meditazione e perfezionamento, una piena padronanza di sé che potrebbe rivelarsi decisiva al momento del parto. Molte donne in gravidanza hanno affermato di essere arrivate al momento della nascita del bimbo in perfetta armonia con sé stesse grazie alla meditazione, e questo le ha aiutate enormemente nella gestione del dolore e nel controllo della nascita del bambino.

Il rapporto col bambino

Il rapporto tra una madre e un figlio è quanto di più intenso possa presentarsi nella vita, un legame indissolubile che nasce proprio nei mesi della gravidanza. La meditazione può regalare benefici importanti anche al piccolo, visto che la mamma inizierà a relazionarsi non solo fisicamente con lui, ma anche con l’idea di doverlo crescere e di dover rappresentare una figura di riferimento per tutta la vita.

Idee con le quali bisogna prendere confidenza e la meditazione è quanto di più efficace esista per raggiungere questo tipo di consapevolezza. Ci si può concentrare e trasmettere al piccolo pensieri affettuosi, immaginando di coccolarlo ed abbracciarlo e al tempo stesso visualizzare il momento del parto stesso, in cui l’esperienza della gravidanza arriverà alla conclusione per aprirne un’altra, straordinaria, chiamata vita tra madre e figlio.

© Riproduzione riservata
Leggi anche