Massaggio perineale: cos’è e come si fa?

Questo massaggio può ridurre il rischio di lacerazioni o di dover ricorrere all'episiotomia, soprattutto per le mamme alle prime armi.

Sebbene abbiate completato la lista di controllo per la preparazione al parto, è probabile che abbiate trascurato di aggiungere il massaggio perineale al vostro piano d’azione. Il massaggio si concentra sul tessuto che si allunga per fare spazio al bambino durante il parto vaginale.

Può ridurre il rischio di lacerazioni o di dover ricorrere all’episiotomia, soprattutto per le mamme alle prime armi.

La maggior parte delle mamme si lacera in qualche modo durante il parto, e la maggior parte delle lacerazioni si verifica nel perineo. Dedicando qualche minuto alla giornata per aiutare ad ammorbidire quest’area delicata durante le ultime settimane del terzo trimestre, si può favorire il recupero del corpo dopo il parto.

Che cos’è il perineo?

Il perineo è il tessuto situato tra l’apertura della vagina e l’ano. Si collega ai muscoli del pavimento pelvico. Durante il parto vaginale, il perineo si allunga per accogliere la testa del bambino. Se il perineo si allunga più facilmente, anche la testa del bambino può uscire più facilmente. Ma il perineo non si ferma qui. È anche responsabile della stabilizzazione del pavimento pelvico, che sostiene gli organi pelvici, come la vescica, l’intestino e gli organi riproduttivi.

Se il perineo si lacera, può provocare un indebolimento del pavimento pelvico e sintomi spiacevoli come la perdita del normale controllo della vescica e dell’intestino.

Massaggio perineale come si fa

Che cos’è il massaggio perineale?

Il massaggio perineale consiste nello stiramento manuale (con una o due dita) del perineo per migliorarne l’elasticità e ammorbidire il muscolo. Si raccomanda alle future mamme di iniziare a massaggiare il perineo intorno alla 34a settimana di gravidanza, in preparazione a un parto vaginale, per 5-10 minuti.

Secondo uno studio, una donna su 15 che pratica regolarmente i massaggi perineali non ha bisogno di un’episiotomia o di una lacerazione che richiede punti di sutura. Non c’è una garanzia precisa che il massaggio impedisca la formazione di lacerazioni. Tuttavia, può minimizzare il trauma perineale, ridurre i lividi e prepararvi mentalmente al dolore che potreste provare a causa dello stiramento perineale durante il parto.

Come fare il massaggio perineale

Lavarsi le mani e trovare il posto perfetto e comodo. Successivamente, lubrificate le mani. Iniziate ad appoggiare uno o entrambi i pollici (o l’indice, se è più adatto a voi) sulla parete posteriore della vagina. Premete verso l’ano e i lati della vagina e stirate la pelle con i pollici per uno o due minuti.

È normale avvertire una leggera sensazione di bruciore o di pungiglione, ma è importante mantenere lo stiramento. Se il bruciore diventa insopportabile, ovviamente, fermatevi per evitare ulteriori dolori.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I nomi italiani per bambini più popolari: dai classici ai particolari

Curiosità e fatti divertenti sui bambini nati a marzo

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media