Marsupio neonato: quale scegliere?

Il marsupio, rispetto alla carrozzina, permette al genitore di stare a stretto contatto con il neonato: vediamo quale acquistare e perché.

Se si è diventati genitori da poco, non sempre si hanno le idee chiare riguardo gli accessori da acquistare per il bebè, soprattutto se riguardano il suo trasporto, visto che esistono tantissime alternative: carrozzina, marsupio, fascia, seggiolino e tanti altri. In questo articolo analizzeremo quali sono le principali caratteristiche del marsupio e come individuare il modello giusto.

Il marsupio per neonati: cosa è e come funziona

Negli ultimi anni si è assistito a un vero e proprio boom di vendite delle fasce per bebè e dei marsupi, soprattutto per la loro comodità, leggerezza e comfort. Le fasce per bambini sono più adatte per chi ha dei bimbi appena nati che non si muovono troppo e che non hanno un peso eccessivo, mentre i marsupi sono l’acquisto ideale per chi ha bambini dai 6 mesi in su, che non rimangono fermi e immobili durante il trasporto.

Il marsupio, rispetto alla carrozzina, permette al genitore di stare a stretto contatto con il neonato, così da farlo sentire coccolato, accudito, sicuro e protetto. I marsupi per neonati consentono di avere le mani libere e di svolgere le normali attività quotidiane e inoltre si adattano perfettamente al corpo del genitore e del bambino, grazie ad un sistema di cinghie e fibbie. Il marsupio è sicuro e confortevole e ha un prezzo sicuramente inferiore rispetto alle classiche carrozzine.

Il neonato è inserito all’interno della tasca centrale del marsupio, si regolano le cinghie e il genitore lo indossa come uno zaino, anche se sul lato anteriore del corpo.

Il marsupio per neonati: guida all’acquisto

Prima di procedere all’acquisto di un marsupio per neonati è opportuno valutare alcune caratteristiche tecniche, così da essere sicuri che sia quello più adatto. Innanzitutto, bisogna scegliere il modello in base al peso del neonato, visto che dovrà sostenerlo in completa sicurezza e che tale parametro può variare repentinamente con la crescita del bambino.

La maggior parte dei marsupi in commercio garantisce il sostegno di bambini con un peso massimo di 20 kg ma è sempre opportuno verificare questo dato. È anche consigliabile verificare che il marsupio sia dotato di cinghie e fibbie regolabili per adattarlo in base alla crescita del neonato.

Le diverse posizioni disponibili

Un’altra caratteristica che bisogna considerare prima dell’acquisto è se il modello prescelto vi consente di cambiare diverse posizioni: frontale, verso l’esterno o sulla schiena. La posizione frontale è indicata per i bambini molto piccoli che ricercano il contatto diretto con i genitori, mentre quando iniziano a crescere, si può anche cambiare la posizione rivolgendo il bambino verso l’esterno, così potrà osservare il mondo che lo circonda. I marsupi che possono essere indossati anche sulla schiena sono invece la scelta ideale quando il bambino ha già sei mesi e ha già imparato a restare fermo e stabile all’interno della tasca del marsupio.

I marsupi ergonomici

L’obiettivo principale del marsupio è quello di garantire al neonato comfort e stabilità mentre si è in movimento, per questo è fondamentale acquistare dei modelli ergonomici che si adattano alla fisionomia del corpo del bebè. I marsupi ergonomici sono creati per non arrecare nessun danno alla colonna vertebrale, alle gambe e alle braccia del neonato e per garantirgli sostegno e sicurezza. Tutti i marsupi ergonomici sono dotati di uno schienale rigido che mantiene nella posizione corretta sia la colonna vertebrale che la testa del bambino, anche se si muove o si posta. Lo schienale ergonomico è comodo anche per i genitori, visto che contribuisce a mantenere la posizione corretta durante il trasporto e non affatica le spalle e la schiena.

L’importanza dei materiali

La pelle dei neonati è molto delicata e sensibile, di conseguenza è sempre opportuno acquistare marsupi che siano di ottima qualità e realizzati in tessuti anallergici. È consigliabile acquistare marsupi in cotone traspirante che non causano allergie, facili da lavare e morbidi al tatto. Un altro parametro da considerare è la vestibilità: la tasca deve essere ampia e comoda e deve consentire il facile alloggio di gambe e braccia e allo stesso tempo non deve essere complicato da indossare per i genitori.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Eruttazione frequente negli adolescenti: cosa fare

Cos’è la doppia ovulazione e cosa fare se si ha un ritardo

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • Zaini Trolley con personaggi famosiZaini Trolley con personaggi famosi
  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Zaini elementari bimba: le tendenze del momentoZaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • 
    Loading...
  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.