Notizie.it logo

Marsupio, fascia o carrozzina: scegliamo la soluzione ideale per portare a spasso i più piccoli

mamma

Ci sono sistemi diversi e tutti decisamente comodi per portare a passeggio l’ultimo nato della famiglia.

Una volta dimessi dall’ospedale mamma e bimbo possono scoprire il mondo insieme, dedicandosi sin da subito a brevi passeggiate, che potranno diventare più lunghe con il passare dei giorni e delle settimane.

I bebè hanno bisogno di mille attenzioni e un genitore scrupoloso e amorevole cerca la miglior soluzione per regalare comodità e sicurezza al piccolo, anche laddove si considerano i tanti sistemi in grado di rendere agevole il trasporto.

La scelta ruota attorno a spaziose carrozzine, che accolgono il piccolo e lo proteggono, passeggini ovetto perfetti per trasportare i piccoli in auto, e tante altre opzioni pratiche, confortevoli e avvolgenti come le fasce portabebè e i marsupi.

Marsupio o fascia portabebè, questo è il dilemma

Per andare a spasso non resta che scegliere il supporto più adeguato alle esigenze del piccolo e dei genitori, valutando il tipo di sostegno che si rende necessario in base all’età, alla praticità del sistema e al prezzo.

La prima considerazione è inevitabilmente quella che valuta il benessere del bimbo. I piccoli,

soprattutto nei primi mesi, hanno una struttura vertebrale debole in fase di crescita, per cui è bene garantire un sostegno adeguato, che permetta al piccolo di stare comodo senza costrizioni di sorta.

Dalla posizione sdraiata, a cui sono tendenzialmente abituati viste le tante ore trascorse nel lettino a riposare, i piccoli passano agevolmente alla fascia portabebé, morbida ed in grado di ricreare l’abbraccio protettivo e rassicurante della madre.

Una volta collocati nella fascia i bimbi sono liberi di fare un pisolino indisturbati, ma soprattutto si addormentano cullati dal movimento.

Queste fasce si possono usare per lungo tempo, anche sino al compimento dell’anno. A seconda del modello possiamo trovare fasce strutturate e non strutturate.

Comoda, ma soprattutto decisamente pratica, la soluzione garantita dai marsupi, proposti in diversi modelli a partire da quelli per piccolissimi.

Osservando da vicino le potenzialità dei marsupi per neonato consigliati da SeggiolonePappa.it, scopriamo un supporto estremamente funzionale, una struttura ergonomica per garantire al bimbo una postura corretta.

Il marsupio vince in praticità già dai primi mesi di vita. Il bimbo si può sistemare o togliere dal marsupio in pochi secondi.

Si tratta di una struttura che può essere portata sulla schiena, davanti oppure sul fianco.

Il marsupio è una soluzione decisamente gettonata dai papà, che la preferiscono alla classica fascia.

I marsupi ergonomici possono contare su un pannello morbido e piuttosto ampio sul quale il bimbo viene seduto, potendo appoggiare comodamente la schiena e mantenere correttamente le gambe a ‘M’.

Inoltre, grazie ai due spallacci regolabili, ai ganci e alle cinghie si può sistemare il marsupio all’altezza preferita.

Passeggino e carrozzina: perfetti per i tempi più lunghi

Confortevoli e sicuramente più adatte per uscite più lunghe la carrozzina, l’ovetto o il passeggino.

E’ possibile acquistarli separatamente oppure nel classico ‘trio’ composto da 4 elementi ovvero il telaio, struttura sulla quale appoggiare a seconda delle necessità l’ovetto, la carrozzina o navicella, o il passeggino.

L’ovetto è un utile mezzo di trasporto, soprattutto perché può essere utilizzato anche come seggiolino per auto.

La carrozzina di norma viene proposta sino al terzo mese, e si rivela un comodo lettino soprattutto nelle prime settimane di vita.

Il passeggino invece è perfetto dopo il quarto mese di vita e consente al piccolo di stare seduto e osservare tutto quel che accade intorno.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche