Notizie.it logo

Mamme su Facebook: cosa pubblicare sul Social Network?

Mamme Facebook cosa pubblicare

I genitori su Facebook, in particolare le mamme, si chiedono cosa sia meglio pubblicare per lanciare dei messaggi positivi ai propri figli.

La tendenza social affascina il mondo che ci circonda, soprattutto per quanto riguarda i genitori, in particolare le mamme su Facebook spesso si chiedono cosa pubblicare. Una bacheca sulla quale possiamo lasciare messaggi, dal più semplice al più articolato, ricco di emotività, capace di attirare grande attenzione nell’opinione pubblica.

Mamme e Facebook: cosa pubblicare

Uno dei principali social media e social network è sicuramente Facebook. Nato dall’abilità di un gruppo di giovani statunitensi capitanati dal visionario Mark Zuckerberg, originariamente nato in favore degli studenti dell’università di Harvard. Uno strumento di comunicazione capace di elargire informazioni in brevissimo tempo, ma allo stesso tempo al quale approcciare con attenzione.

Oggi infatti vogliamo concentrarci sul rapporto chiave dei genitori, in particolare le mamme, con questo strumento di comunicazione. Per essere utilizzato nel modo migliore necessita di tanta meticolosità per presentarsi davanti ai propri figli in maniera educativa, propositiva e mai sopra le righe.

Atteggiamenti che possono diventare dannosi per il comportamento futuro dei nostri ragazzi.

Le mamme su Facebook devono pubblicare messaggi che forniscono aspettative di vita reale alle proprie dirette generazioni. La realtà sta nel mondo che ci circonda e non nei nostri collegamenti social. Ciò che sul web, in particolare su Facebook, risulta scontato e facile da ottenere, nella realtà si presenta spesso e volentieri in tutt’altra maniera. Riuscire a pubblicare argomenti che non alimentano la differenza con il mondo che ci circonda è la cosa più importante, come ritengono i più illustri studiosi di settore legati alle tematiche social.

Mamme su Facebook: evitare le immagini negative

Un genitore è l’esempio per ogni figlio. L’utilizzo di linguaggio negativo, rabbioso e offensivo nei confronti di un contatto va evitato. È importante avvicinare le nuove generazioni al web senza la rabbia, che a volte potrebbe scatenare le fake news.

Terzo aspetto da tenere d’occhio è la tipologia di pubblicazione degli argomenti. La propria bacheca diventa per il nostro ragazzo o la nostra ragazza, indifferentemente dall’età, un luogo dove scoprire e conoscere nuove trattazioni, anche sconosciute.

Perciò il primo consiglio è quello di non eccedere con la pubblicazione di foto, sopratutto immagini negative, ma impegnarsi a pubblicare – condividendone la scelta assieme ai figli – tematiche curiose, che creino curiosità e voglia di informazione.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.