Notizie.it logo

Mamme che non si arrendono alla fine dell’amore

Mamme che non si arrendono alla fine dell’amore

Sopravvivere a una storia d’amore finita non è mai facile.

La prima fase, quella della protesta, è caratterizzata da quelle reazioni come il pianto, grida, agitazione, ansia, panico.

Durante la seconda fase, la disperazione, i comportamenti di iperattività e di protesta attiva, assumono i toni della stanchezza, depressione. Vi sono anche cambiamenti fisiologici, come disturbi del sonno, diarrea, alterazioni del comportamento alimentare, accelerazione del battito cardiaco.

La terza fase riguarda il distacco. La persona abbandonata, cioè, dopo un certo periodo di tempo, si stacca, a sua volta, affettivamente ed emotivamente dalla persona persa.

Quando un amore finisce, soprattutto se si lascia, è meglio cercare di capire quali sono le ragioni e gli errori per evitare di ripeterli in futuro.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
  • Papà a tempo pieno e mamme in carrieraChi è e cosa fa un papà a tempo pieno?

    Un papà a tempo pieno è un genitore che dedica totalmente il suo tempo extra lavoro alla cura dei suoi figli, dando presenza, pazienza e tempo, azioni che di solito sono riconosciute alle sole madri.