Notizie.it logo

Litigare con il partner allunga la vita: lo dimostra la scienza

litigare

Litigare con il proprio partner allunga la vita

“L’amore non è bello se non è litigarello”, recita il famoso detto e a confermarlo è la scienza. E’ stato condotto uno studio dai membri dell’Università dell’Arizona, recentemente pubblicato sulle pagine del Journal of Psychosomatic Medicine. I ricercatori hanno dimostrato che litigare con il proprio partner riduce il rischio di ammalarsi e diminuisce il rischio della morte prematura, oltre a rendere in generale la coppia più felice. Questo è spiegato dal fatto che tenersi tutto dentro fa male: è meglio discutere e litigare faccia a faccia, piuttosto che fare finta di nulla e trattenere la rabbia. Litigare permette infatti a esternare le proprie emozioni e sensazioni,aiuta a scaricare la tensione e a creare equilibri sempre nuovi.

Non bisogna ovviamente arrivare a litigate catastrofiche, ma se si verifica una situazione che non va, è indispensabile chiarire subito le cose. In tal modo migliorerà sia il rapporto di coppia sia la salute di entrambi i partner.

Lo studio scientifico

Per raggiungere questa conclusione, gli autori dello studio hanno esaminato un campione di 192 coppie, che sono state seguite nel corso di 32 anni.

Nel corso di questo lungo arco di tempo, gli studiosi hanno raccolto moltissimi dati che li hanno portati alla conclusione che litigare allunga davvero la vita. Lo studio sottolinea che, affinché la discussione sia davvero benefica per la salute, deve essere vissuta con la stessa intensità da entrambe le parti. Altrimenti, in caso contrario, si potrebbe raddoppiare il rischio di morte prematura.

Le regole per “litigare bene”

Quando si litiga, bisogna farlo nel modo giusto, per far sì che la discussione non diventi nociva per la coppia, ma, al contrario, che riesca a risolvere positivamente il contrasto. Ecco alcune regole per rendere un litigio costruttivo:

  • Il dialogo non deve essere distruttivo. Deve essere chiaro il motivo per cui si sta discutendo, senza allargare il discorso ad argomenti che non c’entrano nulla e senza attaccare la persona nel suo complesso.
  • La discussione deve essere tra i due partner, non devono essere coinvolte persone terze per cercare delle possibili alleanze.
  • La relazione non deve essere vista come un “luogo” in cui sfogare tutte le proprie disgrazie e i propri problemi, ma, al contrario, uno “spazio” in cui poterli risolvere.
  • Bisogna cogliere il momento più adatto per discutere: evitare quindi i momenti di stanchezza, di stress o di umore basso.

    E’ altrettanto sbagliato parlare di un problema in un momento di gioia.

  • Non accumulare risentimenti e non fare finta di nulla davanti ad un atteggiamento o a delle parole che ti danno fastidio: parlane subito senza tenerti tutto dentro.
© Riproduzione riservata
Leggi anche