Linee guida per i bambini che guardano la TV

I bambini sono influenzati soprattutto dall'esempio dato dai genitori.

Esistono delle specifiche linee guida per i bambini che guardano la TV. Con così tanti spettacoli rivolti ai bambini molto piccoli, potrebbe non sembrare un grosso problema lasciare che il vostro bambino guardi un episodio o due di un cartone animato preferito.

Tuttavia, vostro figlio sta crescendo in un mondo saturo di media, ed è il momento di iniziare a insegnargli delle abitudini sane per gestire l’uso dello schermo.

Troppa o inappropriata televisione può interferire con un sano sviluppo mentale e fisico e portare a problemi duraturi. Ecco alcuni consigli per i bambini che guardano la TV.

Stabilire limiti ragionevoli

Limitate la TV o il tempo trascorso sullo schermo. La maggior parte dei genitori dice che i loro figli guardano due o più ore di TV al giorno, nonostante la raccomandazione dell’American Academy of Pediatrics (AAP) che i bambini dai 2 ai 5 anni non passino più di un’ora al giorno con schermi di qualsiasi tipo.

Per evitare che il cervello di vostro figlio vada con il pilota automatico mentre guarda, interrompete la visione in intervalli di 10-15 minuti. Tenete gli schermi fuori dalla camera da letto e spenti durante i pasti.

Stabilite subito le regole. Stabilire delle regole fin dal primo giorno rende più facile tenere sotto controllo il tempo di visione quando vostro figlio cresce. È molto più facile allentare i vostri standard più tardi che svezzare un bambino di 18 mesi dall’abitudine di guardare la TV quando vuole.

Rendete la visione un privilegio. Non lasciate che lo schermo diventi un’aspettativa. Questo è controintuitivo, ma è sorprendentemente efficace.

Rendete gli schermi scomodi. Considerate di tenere la TV e gli altri schermi in una piccola stanza della casa fuori mano o in un armadio che rimanga chiuso quando è spento. Spegnete la TV quando nessuno la sta guardando: i programmi di sottofondo distraggono e riducono l’interazione tra genitori e figli.

Scegliete spettacoli di alta qualità

Attenetevi a una programmazione semplice. I programmi dal ritmo lento danno ai bambini piccoli il tempo di pensare e assorbire. Scegliete spettacoli semplici e adatti all’età che enfatizzano l’interattività. I programmi ideali ispirano il bambino a emettere suoni, dire parole, cantare e ballare.

Un sacco di attività casuali (come quelle dei cartoni animati d’azione/avventura) confondono i bambini, e gli spettacoli spaventosi sono troppo intensi. Inoltre, alcune ricerche suggeriscono che i bambini che guardano la violenza in TV hanno maggiori probabilità di mostrare un comportamento aggressivo.

Guardate programmi specifici. Piuttosto che permettere a vostro figlio di guardare qualsiasi cosa sia in onda, selezionate attentamente i programmi.

i bambini che guardano la TV

Quando lo spettacolo è finito, spegnete lo schermo. Un avvertimento di due minuti con un conto alla rovescia di 10 secondi che il tempo dello schermo sta per finire aiuterà il vostro bambino a passare all’attività successiva.

Siate una guida e un modello per i bambini

Guardate la TV con vostro figlio. Cercate di non usare i video o la televisione come babysitter. Le ricerche dimostrano che i bambini crescono meglio se c’è un adulto che rafforza l’apprendimento. A parte questo, il solo fatto di essere presente dice a vostro figlio: “Quello che fai è importante per me”.

Aiutatelo a guardare in modo critico. Anche i bambini piccoli possono imparare a guardare senza “sintonizzarsi”. Se guardate la televisione con la pubblicità, parlate di quello che succede nel programma e nella pubblicità, e spiegate la differenza tra i due. Incoraggiatelo a fare domande e a mettere in relazione ciò che succede nel programma con la sua vita.

Collegate il programma al mondo reale. Se vi unite a vostro figlio durante lo schermo, potete aiutarlo a fare dei collegamenti tra ciò che ha visto e il mondo reale che lo circonda.

Essere un modello di ruolo. I bambini sono influenzati soprattutto dall’esempio dato dai genitori, quindi non navigate sui canali o tenete la TV accesa come rumore di fondo. Se vostro figlio vi vede sedervi con entusiasmo ogni tanto per guardare un programma specifico e concentrarvi su ciò che state vedendo, riconoscerà il potenziale di divertimento che i film e gli altri spettacoli promettono.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori giocattoli per le età da 12 a 36 mesi

Giochi da fare con il bambino: le migliori attività

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media