Notizie.it logo

Come fare lavoretti di primavera con materiale di riciclo

usare materiali da riciclo

Capita spesso di avere in casa oggetti che appaiono del tutto inutili e che vengono buttati via subito dopo l’utilizzo come, ad esempio, i rotoli di cartoncino della carta igienica e i tappetti di plastica delle bottiglie. Con un po’ di fantasia questi due oggetti possono essere riusati per dei fantastici lavoretti di primavera per i bambini. Ecco alcune idee per trasformare il materiale da riciclo in qualcosa di utile.

Partiamo dai rotoli della carta igienica, una volta terminata la carta non gettateli via, ma conservate più rotoli per realizzare delle bellissime farfalle per arredare la vostra casa, il procedimento è davvero molto semplice. Basta disegnare su di un pezzo di cartoncino due ali di farfalla, poi ritagliarle e incollarle ai lati del rotolino della carta igienica, in questo modo la vostra farfallina è già formata, non vi resta che colorarla. Potete sbizzarrirvi con i colori e fare magari il corpo di un colore e le ali di un altro ed è carino anche disegnare e poi pitturare gli occhi e la bocca della farfalla.

Se ne sono più di una potete creare diverse espressioni, per esempio una sorride, una fa l’occhiolino, un’altra è arrabbiata, un’altra è triste, un’altra ancora è sorpresa. Quando avete terminato di colorarle potete posizionare le vostre variopinte farfalle su vari mobili, così che diventino dei simpaticissimi complementi di arredo.

Un’altra idea per un divertente lavoretto è fare dei timbrini con i tappi di plastica, per costruirli vi occorrono anche del polistirolo, potreste usare qualche vaschetta della carne confezionata e poi delle forbici, un taglierino, una matita, della colla a caldo, dei colori a tempera e uno o più piattini di plastica. Per prima cosa ponete il tappetto sul pezzo di polistirolo e, con la matita, segnatene il contorno, poi ritagliatelo in maniera da ottenere un cerchietto della stessa misura del tappo. Fate disegnare ai bimbi un’immagine sul cerchietto, ad esempio un fiorellino, una rondinella o un sole con un bel sorriso e, con il taglierino, incidete le linee del disegno, per definire la figura del timbro.

E’ arrivato il momento di incollare il tondino di polistirolo con la colla a caldo sul tappo, ed ecco che il vostro timbrino è già pronto all’uso. Non vi resta che porre un po’ di colore a tempera in un piattino di plastica, imprimere il timbro su di esso e poi timbrare tutto quello che volete, dei biglietti di auguri, il diario, la copertina del quaderno, sarò divertentissimo creare delle decorazioni di primavera con il vostro bellissimo timbro.

© Riproduzione riservata
Leggi anche