L’allattamento può prevenire il cancro al seno?

Con la diagnosi precoce e il trattamento, voi - e i vostri cari - potete migliorare notevolmente le vostre possibilità di sopravvivenza.

Prevenire il cancro al seno è estremamente importante ed è possibile farlo con alcuni accorgimenti. A circa 1 donna su 8 viene diagnosticato un tumore al seno nel corso della vita. Alla luce di queste statistiche, non c’è da stupirsi che praticamente ognuna di noi sia stata toccata dal cancro al seno in un modo o nell’altro: forse siamo sopravvissute, o forse abbiamo perso un’amica o una persona cara in questa battaglia.

La maggior parte di noi può probabilmente nominare almeno una persona che conosce e che in questo momento si trova in trincea. Ma c’è una buona notizia: con la diagnosi precoce e il trattamento, voi – e i vostri cari – potete migliorare notevolmente le vostre possibilità di sopravvivenza.

La verità: la diagnosi precoce salva la vita

Che cos’è la diagnosi precoce? Per diagnosi precoce si intende l’individuazione del cancro prima che si diffonda ad altre parti del corpo.

Purtroppo il tumore al seno non si può prevenire del tutto, ma se lo si scopre precocemente si hanno le migliori opportunità di successo nel trattamento e nella guarigione.

Conoscere il proprio seno

Imparate a conoscere l’aspetto e la sensazione del vostro seno. Questo vi aiuterà a individuare eventuali cambiamenti, che dovrete sempre discutere con il vostro medico curante. Se trovate un nodulo, non fatevi prendere dal panico! Fate un respiro profondo e fissate un appuntamento con il vostro medico.

Secondo la National Breast Cancer Foundation, 8 noduli su 10 non sono cancerosi.

I cambiamenti da ricercare sono:

  • Un nodulo o un ispessimento all’interno o in prossimità del seno – questo potrebbe verificarsi anche nella zona ascellare
  • Un cambiamento nelle dimensioni o nella forma del seno
  • Una fossetta o un rigonfiamento della pelle del seno
  • Capezzolo rivolto verso l’interno del seno
  • Perdite dal capezzolo
  • Pelle squamosa, arrossata o gonfia sul seno, sul capezzolo o sull’areola

prevenire il cancro al seno con l'allattamento

L’allattamento può prevenire il cancro al seno

Secondo la Fondazione Susan G. Komen, in un’analisi congiunta dei dati provenienti da 47 studi, le madri che hanno allattato al seno per un totale di un anno nel corso della vita (durata combinata dell’allattamento per tutti i bambini) avevano una probabilità leggermente inferiore di ammalarsi di cancro al seno rispetto a quelle che non hanno mai allattato.

Lo stesso studio ha dimostrato che le madri che hanno allattato al seno per un totale di vita (durata combinata dell’allattamento per tutti i bambini) di due anni hanno ottenuto circa il doppio dei benefici rispetto a quelle che hanno allattato per un anno. Le madri che hanno allattato per più di due anni hanno ottenuto benefici ancora maggiori. Sebbene i dati siano limitati, anche l’allattamento al seno per meno di un anno può ridurre modestamente il rischio di cancro al seno.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cos’è la conservazione della placenta e quali sono i benefici?

Contraccezione dopo il parto: cosa si deve sapere

Leggi anche
  • zuppa di polloZuppa di pollo con farro e funghi shiitake

    Una saziante e deliziosa zuppa ricca di nutrienti essenziali.

  • ginger sickness 125104224 resizedZenzero contro la nausea
  • Loading...
  • Zanzare bambini rimediZanzare: i rimedi per difendere i bambini

    Le zanzare in estate, ma spesso si presentano anche in inverno, rappresentano un fastidio continuo, ma per i bambini possono essere anche dannose. Ecco dei consigli per proteggere e prevenire i vostri figli dalle punture di questi insetti.

  • 174Yogurt magro, fa bene e ha meno calorie
  • untitled 119Yoghurt senza zucchero
Contentsads.com