La frutta e la verdura possono prevenire l’obesità?

Frutta e verdura costituiscono gli alimenti a basso contenuto calorico. Un rapporto dell’OMS ha dichiarato che non vi sono prove convincenti che mangiare frutta e verdura riduce il rischio di obesità. Rispetto agli alimenti ad alto contenuto calorico come alimenti trasformati che sono ricchi di zuccheri e grassi, frutta e verdura sono meno suscettibili di contribuire a obesità o sovrappeso.

E, perché contengono quantità elevate di fibra alimentare e altri nutrienti, sono associati ad un minor rischio per il diabete e l’insulina. Per le stesse ragioni, ma anche far sentire le persone in pieno con meno calorie, aiutando così a prevenire l’aumento di peso.

In una delle sue guide a prevenire l’obesità, così come altre malattie croniche, i Centri per il Controllo e la Prevenzione (CDC) Malattia delineano le strategie per aumentare il consumo di frutta e verdura.

Il CDC rileva che, come la ricerca ha confermato, una dieta ricca di frutta e verdura e la sostituzione cibi ad alto contenuto calorico con frutta e verdura può essere una parte importante di una strategia di gestione del peso.

Scritto da Simona Bernini
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mangiare frutta e verdura

I consigli per una stanza antiallergenica

Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea
  • Zanzare bambini rimediZanzare: i rimedi per difendere i bambini

    Le zanzare in estate, ma spesso si presentano anche in inverno, rappresentano un fastidio continuo, ma per i bambini possono essere anche dannose. Ecco dei consigli per proteggere e prevenire i vostri figli dalle punture di questi insetti.

  • Yogurt magro, fa bene e ha meno calorieYogurt magro, fa bene e ha meno calorie
  • Loading...
  • Yoghurt senza zuccheroYoghurt senza zucchero
  • winter blues bimbiWinter blues e bambini: cos’è e come comportarsi

    Winter blues e bambini: di cosa si tratta, quali sono le cause e come comportarsi quando sono i più piccoli ad avere un calo nell’umore.

Contents.media