Quando interrompere l’allattamento al seno

Quanto dovrebbe durare al massimo l'allattamento al seno e quali sono le posizioni migliori per mamma e bebé in questo caso?

Quando interrompere l‘allattamento al seno? Quali sono le migliori posizioni per allattare e quanto dura una poppata in generale? Sono tutte domande a cui le neo-mamme non sanno rispondere. Vediamo di fare chiarezza circa tale situazione.

Posizioni per allattare

Le posizioni per allattare possono essere molteplici. La regola generale sta nel fatto che sia la mamma, sia il piccolino, devono essere in una posizione comoda. Il piccolo deve essere sul fianco, con le spalle allineate alle anche. Inizialmente si può pensare di utilizzare dei cuscini per allattamento o delle fasce apposite. Oltre alla posizione classica, quella di lato, ne esistono anche molte altre. In alcuni casi, il piccolo mantiene una posizione in cui il suo collo è sostenuto dalla mano, tra pollice indice e palmo della mano.

Altra posizione è quella della presa sottobraccio.

Quanto dura una poppata

Non esiste una risposta univoca alla domanda “quanto dura una poppata“. Il bebè, infatti, è perfettamente in grado di potersi regolare da solo. Quando si staccherà dal seno, infatti, potrebbe voler dire che è sazio. Se, invece, continua a ciucciare, è possibile che abbia ancora fame.

In genere, comunque, la poppata non dovrebbe superare un’ora. A volte può accadere che il bambino si addormenti in questa fase.

Advertisements

Se accade, è sufficiente stimolarlo con la voce, con una piccola carezza sul viso, oppure cambiando seno o posizione. Anche per quanto riguarda la frequenza, il bambino è in grado di regolarsi da solo. In genere, più succhia, più la mammella è produttiva.

Migliori fasce portabebè

La fascia portabebé è utile per le neo-mamme, per tenere in braccio i neonati senza fare alcuna fatica. Queste possono essere acquistare nei negozi di articoli per bambini ma, in alternativa, possiamo pensare anche di acquistarle in internet, attraverso Amazon ad esempio.

Amazon mette, infatti, a disposizione moltissimi prodotti per i bambini e non solo. Vediamo quali sono le migliori fasce portabebé che possiamo trovare sul web.

  • Mipies fascia porta bambino

A circa 30 euro, in sconto di oltre il 23% ritroviamo questa fascia porta bambino molto funzionale. Utilissima per trasportare il bambino. Sicura, testata e facile da usare. Attraverso questa, il neonato può riposare meglio e dormire più tranquillo anche di nonne.

E’ unisex e consente di tenere libere le mani per altre attività.

  • Fascia porta bebè Laleni

Questo prodotto si può trovare in internet a 30 euro, anziché 50, dato che vi è uno sconto interessante. E’ in cotone organico, privo di residui tossici e fatto di tessuto a maglia bioelastico.

  • Mture fascia porta bebè

Altro tipo di prodotto interessante è senza dubbio il seguente, che su Amazon possiamo trovare ad un costo che si aggira sui 20 euro.

Sicuro e facile da usare, può sopportare fino a ben 15 kg di peso.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Migliori ricette per bambini facili e veloci

Cosa comporta l’influenza in stato di gravidanza

Leggi anche
  • zara abbigliamento bambina vestitiniZara abbigliamento bambina: 5 vestitini da non perdere

    Le bambine amano fare shopping e scegliere i propri capi: scopriamo i migliori vestitini per bambina di Zara abbigliamento.

  • migliori zaini per la scuola 2020Zaini per la scuola 2020: quale acquistare?

    Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte: quali sono i migliori zaini per la scuola 2020 da acquistare online?

  • Yoga neo-mamme e bimbiYoga, neo-mamme e bimbi: tutti i vantaggi

    Ecco quali sono i benefici fisici e psicologici dello yoga nelle neo-mamme e nei bimbi dopo il parto.

  • ragazzo denuncia genitoriUn ragazzo vuole denunciare i genitori per averlo concepito

    Un ragazzo ha denunciato i propri genitori, entrambi avvocati, per averlo concepito senza chiedergli il permesso.

  • Loading...
  • Mio figlio mi rifiutaTuo figlio ti rifiuta? I possibili motivi per cui lo fa

    “Mio figlio mi rifiuta”: ecco alcune possibili cause del perchè il bambino respinge i gesti d’affetto di mamma e papà.

Contents.media