Notizie.it logo

Indonesia, accusato di aver ucciso la moglie con il suo pene enorme

indonesia

In Indonesia un uomo è stato costretto a mostrare i suoi genitali alla polizia dopo la morte di sua moglie.

In Indonesia, dopo la morte della moglie, un giovane vedovo è stato accusato di averla uccisa con il suo enorme pene. Una volta accompagnato al dipartimento di polizia l’uomo è stato costretto a mostrare i genitali agli agenti.

Ad accusare il vedovo è il suocero

Delle voci di paese che si rincorrevano dopo la morte della figlia hanno convinto Nedi Sito a denunciare il genero. Secondo i pettegolezzi infatti il marito della donna morta avrebbe avuto un pene talmente grosso da causare la morte della moglie durante un rapporto sessuale. Il marito, che nel frattempo stava rispettando il lutto, è stato così costretto a mostrare i suoi genitali agli agenti di polizia per fugare ogni dubbio. Il suocero aveva infatti denunciato il genero Baresh alla polizia a causa delle voci sul ”decesso sospetto”. Dopo ”l’indagine scientifica” però gli agenti di polizia hanno dovuto constatare le normali dimensioni dei genitali dell’uomo che è stato così scagionato da ogni accusa.

Il padre della ragazza, un uomo di 55 anni originario della provincia di Java Est, si è messo il cuore in pace ed ha perdonato il genero.

I due uomini, che vivono entrambi nel distretto di Maron Kidul in Indonesia, ora hanno seppellito l’ascia di guerra e si sono uniti nel dolore della loro perdita. A far luce sullo strano caso è il capo della polizia locale, l’unità investigativa criminale di Probolinggo che ha dichiarato ai microfoni di Detik News: ”Dopo aver visto in prima persona la dimensione dei genitali che si pensava fossero grandi, si è scoperto che erano di dimensioni normali” ha poi aggiunto “Alla fine il suocero ha revocato la denuncia ed entrambe le parti si sono perdonate a vicenda”. Secondo il medico che ha visitato il corpo della povera Jumantri, il decesso sarebbe avvenuto a causa di una forte crisi epilettica che l’ha colpita nel sonno. La ragazza di appena ventitrè anni infatti soffriva di epilessia da quando aveva quattordici anni.

© Riproduzione riservata
Leggi anche