Il corredino ideale per il tuo bambino

Vediamo ora nel dettaglio ciò che bisogna preparare per avere un corredino utile ed organizzato.

Quando è in arrivo un bambino o una bambina, i genitori, tra le altre cose, devono occuparsi di una parte importante che lo riguarda. Ciò che accompagnerà il quotidiano del neonato è sicuramente un corredino che copra tutte le esigenze del nascituro.

Qui di seguito cercheremo di capire da cosa deve essere composto per essere completo e quando sarebbe meglio iniziare a organizzarlo e prepararlo.

Corredino: quando prepararlo?

Il corredino, che comprende l’ abbigliamento neonato, servirà sin dai primi giorni in ospedale, quindi è meglio prepararlo per tempo e in anticipo, anche molti mesi prima, così da affrontare gli ultimi mesi di gravidanza senza ansia e pronte per il parto.

Indicativamente, sarebbe meglio iniziare con i preparativi tra il quarto e il settimo mese, non dopo. Questo è un ottimo periodo perché ormai si è superato il terzo mese, il periodo definito più critico. Inoltre, dal quarto mese si conosce anche il sesso del bimbo, quindi se si vogliono scegliere i colori per abbigliamento neonato, si potrà andare sul sicuro.

È sconsigliato preparare il corredino dopo il settimo mese, perché si inizia ad essere molto stanche ed è meglio non affaticarsi. Inoltre, meglio prepararsi ad goni evenienza, come una nascita prematura. Infatti, molto meglio avere anche solo una borsa con l’indispensabile, a portata di mano.

L’occorrente necessario per un corredino perfetto

Un corredino per essere definito completo deve contenere tutto l’occorrente necessario al bambino per vivere al meglio il proprio quotidiano, come oggetti e strumenti utili alla sua crescita durante i primi mesi e il vestiario, che non deve mai scarseggiare dati i numerosi cambi che dovrà fare. Tra le cose indispensabili non dovranno mancare: le tutine, i pigiamini, i body e golfini. Il vestiario per l’ospedale dovrà esser preparato anche in base alla stagione in cui nascerà il bambino.

Oltre al vestiario, sarà utile procurarsi delle lenzuola e copertine per la culletta, e asciugamani o accappatoio. Inoltre, degli accessori indispensabili saranno le bavette, ad esempio.

Per non trovarsi impreparati prima della nascita sarebbe buona norma prepararsi una lista con tutto ciò che c’è da acquistare, per rendere tutto più ordinato e semplice da organizzare. Vediamo ora nel dettaglio ciò che bisogna preparare per avere un corredino utile ed organizzato.

I body

Uno dei capi più importanti e indispensabili per un neonato è sicuramente il body, che lo accompagneranno per almeno il primi due anni di vita. Ne esistono diversi, per tutte le stagioni. Per l’estate meglio scegliere quelli in cotone e smanicati, mentre per l’inverno quelli a maniche lunghe, sempre in cotone. I body sono quelli che si sporcano più di frequente, quindi meglio verne almeno una decina.

I pagliaccetti e tutine

Un altro indumento importante è sicuramente la tutina. In inverno sono indispensabili, quindi meglio prodursene almeno sei pezzi, in cotone spesso o ciniglia, da aggiungere al body. In estete, invece, non sono indispensabili ma è sempre meglio averne almeno due o tre in cotone leggero per quelle giornate più fresche.

In estate durante il giorno il piccolo indosserà prevalentemente i body, quindi non è necessario acquistare molte tutine. Noi consigliamo di averne a disposizione 5 o 6 pezzi in fresco cotone traspirante.

Un’alternativa carina e diversa dalle tutine sono i classici indumenti, come pantaloni e felpe abbinate, che inverno dovranno essere esclusivamente in pile e in estete, di cotone.

I calzini

I calzini sono molto utili, perché soprattutto nelle serate più fredde, scaldano i piedini dei bambini sempre molto freddi, e soprattutto per quando si esce dall’ospedale. Basterà averne almeno sei paia, in cotone per l’estate e un po’ più spesse per l’inverno.

I maglioncini

In inverno è sempre meglio aggiungere un maglioncino sopra alla tutina per far stare il neonato al caldo, soprattutto la sera o nel caso in cui non ci sia una copertina abbastanza pesante. Anche in estate sono molto utili, soprattutto la sera, in cui un golfino in cotone diventa indispensabile.

Il piumino

In inverno è utile procurarsi una tuta che avvolge il neonato o un piumino imbottito, comodo per tenerlo al caldo nel passeggino. In questo modo si potranno tenere al caldo braccia e gambe.

Le lenzuola

Le lenzuola di un neonato, sia nella culla che nella carrozzina, devono essere sempre belle fresche e pulite. Basterà procurarsi due o tre capi per riuscire, in lino o cotone, per riuscire a cambiarle e lavarle senza problemi.

Il cuscino

Il bambino, sia nella carrozzina che nella culletta, deve avere la testa leggermente rialzata, quindi un cuscino è molto utile. Durante l’acquisto bisogno tenere inconsiderazione che deve essere anti-soffoco, anti-acaro e anallergico.

Accappatoio e asciugamani

La pelle di un neonato è molto delicata, quindi ha bisogno di un asciugamano o un accappatoio con un tessuto molto morbido e non abrasivo. Per i primi mesi di vita è consigliato l’accappatoio a triangolo, in modo da avvolgere il bambino velocemente dopo il bagnetto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Preziosi consigli per essere un nonno favoloso

Come fermare il pianto di un bambino: trucchi efficaci

Leggi anche
  • zara abbigliamento bambina vestitiniZara abbigliamento bambina: 5 vestitini da non perdere

    Le bambine amano fare shopping e scegliere i propri capi: scopriamo i migliori vestitini per bambina di Zara abbigliamento.

  • migliori zaini per la scuola 2020Zaini per la scuola 2020: quale acquistare?

    Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte: quali sono i migliori zaini per la scuola 2020 da acquistare online?

  • Loading...
  • Yoga neo-mamme e bimbiYoga, neo-mamme e bimbi: tutti i vantaggi

    Ecco quali sono i benefici fisici e psicologici dello yoga nelle neo-mamme e nei bimbi dopo il parto.

  • Vestiti pre-gravidanzaVestiti pre-gravidanza: potrai indossarli di nuovo?

    Ogni volta che ti senti frustrata dal tuo aspetto, prendi il tuo bambino e vai allo specchio più vicino.

  • ScatolaUnboxing: cos’è e quali rischi comporta per i bambini

    Il fenomeno dell’unboxing riscuote un successo sempre maggiore ma, pur essendo perlopiù innocuo, può rappresentare dei rischi per i più piccoli.

Contents.media