Notizie.it logo

Il cioccolato fa bene al tuo sorriso?

Il cioccolato fa bene al tuo sorriso?

Sembra troppo bello per essere vero. Può il cioccolato effettivamente essere un bene per il tuo sorriso? Non è che abbiamo bisogno di un altro motivo per indulgere in questo super cibo! Sappiamo già che il cioccolato è ricco di antiossidanti. Gli antiossidanti aiutano a neutralizzare i radicali liberi che possono causare il cancro e l’invecchiamento. Quindi, mangiare cioccolato fondente può proteggere da invecchiamento e molti tipi di malattie. Il cioccolato fondente aiuta a controllare il livello di zucchero nel sangue ed ha un basso indice glicemicoIl cioccolato fondente può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna e migliorare il flusso sanguigno che rende bene al cuore. Inoltre, migliora il flusso di sangue al cervello, migliora la funzione cognitiva e riduce il rischio di ictus.

Feniletilamina (PEA), che è la sostanza chimica che ti rende felice, incoraggia il cervello a rilasciare endorfine, si trova anche nel cioccolato fondente. Tutte queste cose rendono il cioccolato fondente buono per il cervello, il cuore, l’umore e la salute.

Il cioccolato contiene anche teobromina, una polvere amara che può effettivamente aiutare a indurire lo smalto dei denti. Proprio come il fluoruro questo aiuta a rendere lo strato esterno dei denti, che li rende meno sensibili alla carie. Questa è anche la chimica nel cioccolato che può essere letale o tossiche per cani e animali domestici, perché metabolizzano teobromina più lentamente di esseri umani.

Un altro vantaggio interessante che il cioccolato fondente ha per il tuo sorriso è che si comporta come un composto antibatterico.

I batteri che causano carie in bocca è Streptococcus mutans. Il metabolico prodotto del mutans streptococco è l’acido, che corrode lo smalto dei denti provocando carie e cavità.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea

    Lo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da cibo, delle

Leggi anche