Notizie.it logo

Idee lavoretti pasta di sale per Festa della Mamma

idee per creare oggettini regalo in pasta di sale

La pasta di sale è una soluzione preziosa per organizzare dei divertentissimi lavoretti per bambini e per stimolare la loro manualità e fantasia. E’ molto semplice da preparare, basta creare un impasto con sale, farina e acqua, che può anche essere colorato con tempere o acquerelli, per mezzo di pennelli. Una volta pronta la pasta di sale può essere modellata a proprio piacimento, per realizzare tante forme diverse.

La Festa della Mamma si avvicina e un’idea originale sarebbe regalare qualche piccola scultura con pasta di sale, una delle creazioni più semplici è un ciondolino a forma di cuore, si deve modellare la pasta con le mani o con l’aiuto di un’apposita formina per ottenere la forma di un cuoricino, colorarla con tempere o con acquerelli rossi, praticare un piccolo foro all’interno del cuore, infilare uno spago o un nastrino e il ciondolino da regalare alla mamma è pronto.

Si può optare anche per altre forme, ad esempio una stella, in questo caso la pasta deve essere colorata di giallo, oppure un pesciolino portafortuna del colore che si preferisce. Se volete una collana più elaborata, potete realizzare tante piccole palline con la pasta di sale, anche di colori diversi, forarli con uno stuzzicadenti, inserirli in uno spago e così avete creato una simpatica collanina con le perline.

Se la vostra mamma non ama le collane, potete seguire lo stesso procedimento per confezionare un braccialetto, in questo caso lo spago deve essere più corto e deve essere chiuso in cerchio con un nodino. Con la pasta di sale si possono costruire anche dei bellissimi orecchini, basta procurarsi dei gancetti per appenderli alle orecchie, possono essere acquistati in serie direttamente on-line, a modici prezzi.

Non resta che dar ampio sfogo all’immaginazione per le forme che volete creare, cuoricini, stelline, manine, coccinelle, sagome geometriche, da infilare ai gancetti. Siccome la pasta è molto morbida e si rompe facilmente, per conferire maggiore durezza e resistenza agli oggettini, è consigliabile far cuocere le formine, prima di colorarle, per circa un’ora nel forno, ad una temperatura di 70 gradi, rigirandole a metà cottura e, quando si sono ben indurite, si può sfornarle, lasciarle raffreddare e completare il lavoretto.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche