Notizie.it logo

I test del primo trimestre di gravidanza sono necessari?

I test del primo trimestre di gravidanza sono necessari?

Questo test di gravidanza che hai appena preso per darti la notizia più bella che una donna possa desiderare rivela i livelli di un ormone chiamato gonadotropina corionica umana (hCG), prodotto dalla placenta in via di sviluppo. Il test ti dice quello che devi sapere: sei incinta! Ma una volta che è stabilito, tu e il tuo medico sta andando a voler sapere di più, molto di più. Un arsenale di esami medici può aiutare a monitorare la gravidanza di sviluppo fin dall’inizio.

Per cominciare, il medico potrebbe voler fare uno o più esami del sangue per stabilire non solo che l’hCG è presente, ma quanto di esso è presente. Che vi aiuterà a stabilire che la gravidanza sta procedendo in modo appropriato.

Il medico probabilmente vorrà controllare i livelli di progesterone, dal momento che sono necessari anche adeguati livelli di questo ormone (prodotto nelle ovaie) per mantenere una gravidanza sana. Se i test mostrano che il livello di progesterone è basso o il vostro hCG non è in aumento in modo appropriato, potrebbe significare una gravidanza ectopica (che si trova nella tuba di Falloppio anziché dell’utero) o un aborto spontaneo imminente.

Alla ricerca del battito cardiaco
A circa cinque settimane dall’ultima mestruazione, il medico potrebbe consigliare la prossima prova: una immagine ad ultrasuoni. Una sonda ecografica inserita nella vagina può produrre immagini dell’ embrione in via di sviluppo, anche in questa fase molto precoce. La procedura è anche considerata perfettamente sicuro. Per sei settimane un embrione vitale con un battito cardiaco identificabile può essere osservato in questo modo in più della metà di tutte le donne incinte.

Se nessun battito cardiaco può essere visto in questo momento, il test deve essere ripetuto una settimana dopo. Molti embrioni non mostrano attività cardiaca fino a quando sono sei settimane.

Test dei geni
La storia clinica dei tuoi famigliari aiuta a determinare il tipo di test genetici che si dovrebbe considerare. Afro-americani, per esempio, dovrebbero essere testati per l’anemia falciforme; 1 a 10 porterà il gene per questa malattia. Gli individui di origine ebrea Ashkenazi sono a rischio per una serie di malattie genetiche, tra cui Tay-Sachs, Canavan, Gaucher, e disautonomia familiare, tra gli altri. Gente del Sud-Est asiatico e mediterraneo ascendenza dovrebbero essere sottoposti a screening per alfa e beta

All’interno degli ultimi dieci anni, lo screening primo trimestre è stato sviluppato per anomalie cromosomiche come la sindrome di Down.

Questo screening precoce comporta l’uso di una combinazione di età materna, la misurazione ad ultrasuoni di accumulo di liquido nella parte posteriore del collo fetale (translucenza nucale), e l’analisi biochimica del sangue materno. Viene eseguita tra la gestazione di 11 e 14 settimane.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea

    Lo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da cibo, delle

Leggi anche