I piagnistei del bambino: ecco come affrontarli

Le preziose esperienze di alcuni genitori.

Riuscire a bandire i piagnistei del bambino è un’impresa terribilmente ardua. Ecco le preziose esperienze di alcuni genitori. Presto riuscirai a ritrovare la pace! Esistono anche dei consigli specifici nel caso tuo figlio sia ipersensibile e pianga sempre.

Aiuta il tuo bambino a comunicare

“Quando nostra figlia di 19 mesi inizia a piagnucolare, normalmente è perché è frustrata per la sua incapacità di comunicare. Le chiediamo di smettere di lamentarsi e di dirlo alla mamma o al papà. Se questo non funziona, le chiediamo di mostrarcelo. Di solito si calma e allora possiamo capire cosa sta cercando di esprimere”.

“Quando mia figlia (ora 20 mesi) ha compiuto 1 anno, abbiamo iniziato a insegnarle il linguaggio dei segni.

Ci ha aiutato molto. Siamo entrambi meno frustrati perché può comunicare con noi. Dice alcune parole ma, se non può ancora dirle, utilizza i segni. Incredibile”.

Usa la distrazione

“Nei momenti di piagnistei del bambino, lo distraggo dicendo l’ABC o cantando una canzone come Twinkle, Twinkle, Little Star“.

Non rispondere

“La migliore risposta che ho trovato: ignorare, ignorare, ignorare! Quando mio figlio di 1 anno piagnucola, gli volto le spalle.

Impara presto che non otterrà una reazione con i piagnistei”.

“La coerenza è la chiave. La mia bambina di 3 anni ha imparato che se si lamenta, non otterrà ciò per cui si stava lamentando. Se piagnucola per il latte o un biscotto, non lo ottiene finché non lo chiede come una ragazza grande. Siamo molto corretti con lei, e se diciamo no a una cosa diremo sì a un’altra. Non si può avere una casa piena di no e sicuramente non si può avere una casa piena di sì. Decidete in anticipo cosa è no e cosa è sì e attenetevi a questo!”

piagnistei bambino

Prendi una posizione da adulto

“Mia figlia ha 15 mesi e ama che le si parli. È anche una piagnucolona costante, ma quando fa così inizio a parlarle come se fosse molto più grande. Lei risponde in modo davvero positivo, cercando di portare avanti una conversazione con me – anche se solo lei sa cosa sta dicendo. Il balbettio del bambino batte il piagnisteo a mani basse!”.

Cos’è che hai detto?

“Ho un bambino di 23 mesi. Se gli dico che non lo capisco quando si lamenta, o smette o va da un’altra parte. Lo lodo molto quando smette di lamentarsi e parla correttamente. Ha imparato che non piagnucolare gli fa guadagnare più di quanto non farebbe coi piagnistei“.

Promettere benefici futuri

“Abbiamo molta difficoltà a far alzare il nostro bambino di 3 anni dal letto la mattina senza che si agiti, pianga e si lamenti. Il mio trucco è di dirgli di notte che, se non si agita al mattino, allora gli leggerò più di un libro la notte successiva. Nell’ultima settimana sta funzionando davvero! Ogni sera mi ricorda che non si è agitato quella mattina e sceglie i suoi libri da leggermi”.

Porre dei limiti, ma dare anche un po’ di controllo

“Al negozio, lascio che ogni bambino scelga una cosa che vuole veramente, che siano cereali, caramelle o una rivista. Per i bambini più grandi, do loro un valore che possono spendere – se vogliono qualcosa di più costoso, la differenza deve essere pagata di tasca loro. In questo modo quando arriviamo alla cassa e chiedono la barretta di cioccolato che non voglio comprargli, posso dire: ‘Hai già avuto quello che volevi’. Non solo sono tornata a casa con tre tipi diversi di cereali, ma anche senza mal di testa”.

piagnistei bambino consigli 1200x800

Designare una sedia per i piagnistei

“Abbiamo una sedia per i piagnistei per la nostra bambina di 2 anni e mezzo. Quando inizia a piagnucolare, le diciamo di continuare sulla sedia dei piagnistei. Nel momento in cui si alza e si sposta lì, è distratta e il piagnisteo di solito si ferma”.

Registralo per i posteri

“Mio figlio, che ora ha 3 anni e mezzo, è sempre stato un piagnucolone, anche se negli ultimi mesi è migliorato. Ho iniziato a tirare fuori la videocamera, e ogni volta che iniziava a piagnucolare lo registravo. Ciò sembrava davvero irritarlo, e certamente non gli piaceva guardarsi dopo. Credo che la minaccia della videocamera che usciva ogni volta che si lamentava gli abbia impedito di farlo. Grazie al cielo!”

Chiedere la “voce gentile”

“Quando mia figlia di 4 anni inizia a piagnucolare, dico: ‘Oh-oh, la tua bella voce è scomparsa! Dov’è andata?’. Mi guardo intorno nella stanza e fingo di trovare una voce più carina in un armadio o dietro il divano, e me la metto in bocca e poi imito la nonna o un personaggio dei cartoni animati o un gallo o qualsiasi cosa mi venga in mente. Di solito si mette a ridere, e i piagnistei vengono dimenticati”.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mio figlio non riesce a stare fermo: potrebbe essere iperattivo?

Arance di Ribera: proprietà e benefici (anche) per i bambini

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media