I diversi metodi di induzione del travaglio: quali sono

Ci sono alcune condizioni per cui un medico o un'ostetrica consigliano un'induzione medica. Ecco quali sono.

L’induzione del travaglio può essere particolarmente importante in alcune circostanze. Ecco quando potreste averne bisogno e quali sono le diverse metodologie.

Quando un medico o un’ostetrica consigliano un’induzione del travaglio?

Ci sono alcune condizioni per cui un medico o un’ostetrica consigliano un’induzione medica.

Innanzitutto, valutano la salute vostra e del vostro bambino. Prenderanno in considerazione l’età gestazionale, il peso e le dimensioni del bambino, la sua posizione e lo stato della cervice. Dopo aver valutato i benefici e i rischi, insieme al vostro medico curante stabilirete se l’induzione medica è il passo successivo migliore. Secondo la Mayo Clinic, questi sono i motivi medici per cui si può essere indotti:

  • Gravidanza post-termine – quando ci si avvicina a due settimane dalla data prevista e il travaglio non è iniziato naturalmente.
  • Rottura delle membrane prima del parto – Le acque si sono rotte, ma non ci sono contrazioni.
  • Corioamnionite – L’utero ha un’infezione. Per questo motivo l’équipe medica controllerà regolarmente la temperatura per verificare che non sia elevata, segno di un’infezione.
  • Restrizione della crescita fetale – È nota anche come restrizione della crescita intrauterina (IUGR). Si verifica quando il bambino non cresce al ritmo previsto durante la gravidanza della madre e il peso stimato del bambino è inferiore al 10° percentile per l’età gestazionale.
  • Oligoidramnios – Quando c’è una scarsa quantità di liquido amniotico intorno al bambino.
  • Diabete gestazionale – Quando si sviluppa il diabete durante la gravidanza.

Diversi metodi di induzione del travaglio

Amniotomia

Viene anche chiamata rottura artificiale delle membrane (AROM) o, più comunemente, “rottura delle acque”. L’amniotomia è una procedura rapida con cui il medico rompe deliberatamente il sacco amniotico. Il processo viene completato mentre siete a letto nella sala travaglio e parto.

L’operatore utilizzerà un piccolo gancio chirurgico, chiamato amnihook, che viene inserito nella vagina e attraverso la cervice per perforare le membrane all’interno del sacco amniotico. In questo modo verrà rilasciato il liquido amniotico e gli ormoni naturali che possono stimolare le contrazioni.

metodi induzione del travaglio

Cervidil (Dinoprostone)

Per le mamme che sono alla fine o quasi della gravidanza, il Cervidil è un’opzione che i medici possono consigliare per aiutare la maturazione (ovvero l’ammorbidimento) e la dilatazione della cervice. Di forma e dimensioni simili a quelle di un tampone, Cervidil viene inserito in vagina dall’operatore sanitario. Rimarrà in sede fino a quando non ne avrete più bisogno o dopo 12-24 ore. Noterete un lungo nastro adesivo attaccato all’inserto. È importante non tirarlo o rimuoverlo, perché è necessario per quando il medico dovrà toglierlo.

Cytotec

Il citotec è per le donne in gravidanza il cui collo dell’utero è lungo, chiuso o non maturo. Aiuta ad ammorbidire la cervice in modo che possa dilatarsi correttamente e produrre contrazioni uterine. Il Cytotec è sotto forma di pillola da ingerire. Un’altra opzione è l’inserimento della pillola all’interno del canale vaginale (chiamato Cytotec vaginale). La pillola si scioglie rapidamente e ha un’azione più lunga rispetto alla forma orale.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tutto quello che c’è da sapere sul liquido amniotico

Nomi per bambina che iniziano con la K: idee particolari

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contentsads.com