Notizie.it logo

Gravidanza: come prendersi cura del proprio corpo

corpo in gravidanza

Nove mesi di gravidanza e milioni di cambiamenti nel corpo della donna. Come controllare l’aumento di peso e la comparsa delle smagliature? Ecco i consigli

Dal momento in cui si scopre di aspettare un bebè, tutto cambia. A partire dal proprio corpo che subirà una meravigliosa evoluzione, settimana dopo settimana. Gravidanza, però, non significa solo una pancia che cresce: durante i nove mesi di gestazione, infatti, ogni singola parte del corpo della donna si modifica per accogliere, sostenere e far crescere nel miglior modo possibile quel minuscolo feto che poi diventerà bambino. Ecco perché è importantissimo che ogni mamma, fin da subito, si prenda cura del proprio corpo: sia a livello estetico che fisico. Bisogna essere forti e sane per far cresce al meglio il proprio bambino, senza dimenticarsi di prendersi cura anche della propria pelle. Quindi, via libera alle camminate all’aria aperta, ginnastica dolce e nuoto, che vi aiuteranno a mantenervi in forma senza affaticarvi troppo.

Occhio di riguardo ad alimentazione sana ed equilibrata e, soprattutto, attenzione massima alla cura della vostra pelle con dei prodotti ad hoc studiati per le mamme in dolce attesa ottimi per andare a prevenire la comparsa delle temutissime smagliature. Perché, ricordatevi: prevenire è meglio che curare.

Come cambia il corpo in gravidanza

Dal momento in cui una donna scopre di aspettare un bambino, subito non vede l’ora di guardarsi allo specchio per vedere se, finalmente, la pancia comincia a vedersi. E’ questo, infatti, uno dei cambiamenti più evidenti che subisce il corpo della donna durante i nove mesi di gravidanza. Pensante che, nelle mamme in dolce attesa, l’utero aumenta di circa 800-1000 volte il suo volume: se tendenzialmente l’utero della donna, dal fondo al collo, ha una lunghezza media di 8cm, intorno al nono mese di gravidanza arriva a superare i 30cm di lunghezza! Molti altri, però, sono i cambiamenti: vescica e stomaco, per esempio, subiscono via via sempre più pressione da parte dell’utero che cresce, ecco perché la gran parte delle donne in dolce attesa hanno problemi di digestione e acidità e sentono spesso la necessità di andare in bagno.

Anche il cuore deve iniziare a fare un super lavoro perché aumenta il volume del sangue circolante e perché si innalza la frequenza cardiaca: le future mamme, per questo motivo, avranno spesso un senso di spossatezza. All’inizio della gravidanza, il senso sarà più sensibile e dolorante. Non verrà risparmiata nemmeno la pelle: ad alcune donne potranno comparire delle piccole macchie scure, tendenzialmente sul viso (cloasma gravidico), ad altre la linea nigra, una riga scura che dividerà a metà il vostro bel pancino. E ovviamente, non dimentichiamoci dei classici disturbi da gravidanza: nausee mattutine, insonnia, stipsi, emorroidi, gonfiore e pressione alta.

Aumento di peso controllato: come fare

Passati i primi tre mesi di gravidanza, settimane in cui spesso le mamme soffrono di nausea, si comincia a mettere su peso. Il bimbo cresce e, insieme a lui, anche l’appetito delle donne in dolce attesa.

Ma bisogna fare molta attenzione, perché concedersi troppi vizi e spuntini non è affatto la scelta migliore da fare, sia per sé stesse che per il proprio bambino. Ecco perché è importantissimo comunque continuare a mantenersi in forma continuando a fare attività sportiva, seppur in maniera più moderata. Quindi, via libera a lunghe camminate all’aria aperta, che fanno sempre bene, piscina e ginnastica dolce. In gravidanza, comunque, è normalissimo aumentare di peso: i medici, consigliano di non superare i 12 chili in 9 mesi. Come fare dunque, per evitare in ingrassare troppo? Ecco qualche consiglio.

  • Evitare di abbuffarsi durante i pasti principali della giornata, ma cercare di fare più spuntini durante tutto il giorno
  • Evitare cibi troppo conditi e speziati, bibite gassate, alcool e fumo
  • Scegliere cibi ricchi di vitamine e fibre.

    Sì a carni bianche e pesce alla griglia

  • Bere moltissima acqua
  • Dormire almeno otto ore a notte, evitando però di concedersi troppi pisolini durante la giornata complice la stanchezza in gravidanza. Una vita sedentaria non fa mai bene

Come evitare che vengano le smagliature

Una delle preoccupazione di ogni futura mamma è: “mi verranno le smagliature?” Il corpo, come abbiamo detto, cambia: si mette su peso e il ventre si allarga per fare spazio al nascituro. Quindi, la pelle subisce un grandissimo cambiamento ma poi, finiti i nove mesi di gestazione, torna lentamente al proprio stato di origine. Questo tira e molla può provocare delle smagliature. Per evitare il problema, si può iniziare fin da subito, prendendosi cura del proprio corpo con l’utilizzo di prodotti ad hoc creati per le mamme.

Per esempio, Mustela, ha creato un cofanetto specifico per la prevenzione delle smagliature in gravidanza: una crema specifica che aiuta a prevenire la comparsa di quelle fastidiose striature sulla pelle grazie ad una composizione unica di attivi ed ingredienti di origine naturale.

Ovviamente, è importante dire, che anche in questo caso l’utilizzo solo di creme e oli non basta, bisogna comunque prestare molta attenzione all’alimentazione e soprattutto all’idratazione.

SOS smagliature

E se, nonostante tutte le cure e le creme del caso, dopo il parto, le smagliature non se ne vanno? Capita, la gravidanza è un percorso meraviglioso ma il corpo si deve adattare ad un grande cambiamento e qualche segno sulla pelle può rimanere. Le zone più soggette alla smagliature sono soprattutto la pancia e il seno, le parti del corpo che più vengono modificate. Alcune però, potrebbero notare delle striature anche su gambe e glutei, dopo il repentino aumento del peso e della perdita dello stesso subito dopo il parto. Comunque, anche se le smagliature sono comparse, non bisogna disperare perché ci sono degli ottimi prodotti che ci permettono di prendersi cura del proprio corpo anche dopo le 40 settimana di gravidanza. Collistar, per esempio, ha messo in commercio una crema super intensiva per contrastare l’effetto smagliatura: un pool di vitamine, acido ialuronico e burro di karité migliora il tono e la compattezza della pelle, minimizzando gli inestetismi già esistenti. Subito dopo aver applicato uno strato di crema sulle zone interessate, la pelle sarà immediatamente vellutata, setosa e morbida.

Un altro prodotto di grande qualità è BioOil, un olio adatto sia alla cura delle smagliature che delle cicatrici, perfetto anche per le donne che hanno partorito con taglio cesareo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche