Notizie.it logo

Gravidanza in estate, cosa mangiare

gravidanza estate cosa mangiare

Frutta, verdure e acqua: ecco la giusta alimentazione da seguire durante il periodo estivo quando si aspetta un bambino.

Cosa mangiare durante la gravidanza è un dilemma per molti e la cosa diventa ancora più importante quando arriva l’estate. È una domanda che molte donne si pongono, visto che l’alimentazione è molto importante quando si aspetta un bambino e lo è ancora di più in una stagione in cui le particolari condizioni atmosferiche possono complicare oggettivamente le cose. La disidratazione può essere sempre dietro l’angolo, in più è bene non appesantirsi ma mantenere sempre il livello di nutrizione ottimale, sia per sé stesse sia per il bambino. Ecco dunque qualche consiglio per chi affronta la gravidanza in estate e vuole capire precisamente cosa mangiare.

Cosa mangiare durante la gravidanza

Sembra scontato dirlo, ma l’acqua è la chiave per mantenersi idratata e evitare squilibri e situazioni sgradevoli per la propria salute quando si affronta una gravidanza durante l’estate. Acqua innanzitutto da assumere nella forma più diretta, ricordandosi dunque di arrivare a bere almeno un litro e mezzo di acqua in più rispetto alle abitudini della stagione invernale.

Ci sono poi tantissimi cibi, in particolare verdure, che oltre ad essere ricchi d’acqua e dunque capaci di contribuire al proprio fabbisogno giornaliero, riescono anche a regalare il necessario apporto di sali minerali.

Due tipologie di verdure che non tutti sanno essere ricchissime di acqua sono i cetrioli e le zucchine. Due etti di cetriolo garantiscono l’assunzione indiretta di un bicchiere e mezzo di acqua; riescono a fare altrettanto le zucchine che sono composte di acqua addirittura al 94%. La parte del leone in questo senso la fanno anche le insalate, oltre alle tipologie verdi è bene inserire nelle proprie insalate anche finocchi e sedani che oltre a liquidi e sali minerali permettono di integrare la propria quota di fibre nell’alimentazione quotidiana. Un accorgimento molto importante per le donne in gravidanza che in estate hanno bisogno di regolare l’intestino in maniera efficace. E poi c’è quella che nell’immaginario collettivo è la regina dei frutti ricchi di acqua, ovvero l’anguria.

Mangiarne 300 grammi permette di bere contestualmente almeno tre bicchieri di acqua fresca, rendendo dunque una bella fetta di cocomero un caposaldo di una buona idratazione.

Come evitare il gonfiore

Per chi non gradisse il sapore dell’anguria, anche il melone può rappresentare un’alternativa più che valida, con tre fette di dimensione normale che possono integrare due bicchieri d’acqua nella propria alimentazione quotidiana. Ci sono però degli accorgimenti da prendere, per una donna in gravidanza non basta fare il pieno di liquidi per risolvere il problema dell’alimentazione estiva e dunque arrivare in maniera soddisfacente a fine giornata, sazie ed idratate. Gravidanza infatti, nella maggior parte dei casi, vuol dire gonfiore, che può presentarsi a fine giornata anche senza darsi alla pazza gioia con i liquidi. Per chi affronta una gravidanza in estate la ritenzione idrica è un aspetto da considerare con grande attenzione per comprendere cosa mangiare e in quali quantità. Anche in questo caso la natura viene in soccorso con i cosiddetti frutti rossi: prugne rosse e frutti di bosco hanno una grande capacità antiossidante, che rende tonica la pelle ed elastici i vasi sanguigni.

Cosa non mangiare durante la gravidanza

Oltre a cosa fare, bisogna anche tenere bene a mente cosa non fare per affrontare una gravidanza in estate e capire cosa mangiare.

Tra gli alimenti da evitare nella bella stagione, sicuramente i cibi troppo grassi che sono presenti nelle tipiche controindicazioni per le donne in gravidanza, anche per evitare un eccesso nell’aumento ponderale inevitabile quando si aspetta un bambino. Ma anche il sale va evitato nella misura maggiore possibile: qualunque alimento che può prosciugare le riserve di acqua nell’organismo e favorire la ritenzione idrica è da bandire finché il solleone la farà da padrone. Snack, patatine e salatini vanno messi da parte, così come salumi e formaggi particolarmente grassi, che contengono porzioni di sale sorprendentemente alte. Per l’estate, le donne in gravidanza possono concedersi di mangiare, se proprio si vuole concedere qualcosa di speciale alla gola, un buon gelato artigianale alla frutta, senza zuccheri trattati.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche