Gravidanza e minzione

Nei nove mesi della gravidanza, il sistema urinario passerà attraverso alcuni cambiamenti importanti. In gravidanza gli ormoni stimolano i reni per espandere e produrre più urina, che aiuta il corpo a sbarazzarsi dei rifiuti extra più rapidamente. E mano a mano che il feto cresce, il suo peso può premere sulla vescica, quindi avrai bisogno di più frequentemente di urinare.

Primo acetonide: Per molte donne, la minzione frequente è uno dei primi segni della gravidanza. Oltre alle modifiche ormonali che aumentano la produzione di urina, il tuo utero si espande e preme sulla vescica. Anche quando il vostro bambino è minuscolo.
Secondo acetonide: Fortunatamente, avrai qualche sollievo temporaneo nel secondo acetonide. Come il tuo utero continua ad espandersi, salirà più in alto nell’addome e avrete bisogno di urinare meno frequentemente.
Terzo acetonide: Negli ultimi mesi di gravidanza, la voglia di urinare si rinnoverà.

Il bambino si sposterà nella parte inferiore nel vostro bacino in preparazione per il parto, e farà pressione sulla vescica. Può capitare di alzarsi più volte durante la notte. Se questo disturba troppo il sonno evitare caffè, tè, cola e altre bevande contenenti caffeina. La caffeina può aumentare la minzione.

Controllo della vescica

Durante la gravidanza, soprattutto nell’ultimo trimestre, è probabile che: ridere, tossire, starnutire e sollevare qualcosa faccia perdere un po’ di urina.

Questa è chiamata incontinenza da stress ed è causata, almeno in parte, dalla pressione dell’utero sulla vescica.
Si può essere in grado di evitare perdite facendo esercizi di Kegel. Questi esercizi rafforzano i muscoli che circondano l’uretra e consentono di trattenere le urine. Per fare gli esercizi di Kegel stringere e poi rilassare i muscoli come quando si cerca di interrompere il flusso di urina. Si può fare Kegel ovunque, in qualsiasi momento, mentre si sta seduti o in piedi.

Provare a tenere i muscoli contratti per circa 10 secondi, da 10 a 20 volte di fila, almeno tre volte al giorno.
Kegels può anche aiutare a prevenire l’incontinenza che colpisce alcune donne dopo il parto. L’incontinenza urinaria che compare durante o subito dopo il parto di solito va via senza trattamento. Tuttavia, se la vostra incontinenza dura più di un paio di settimane dopo il parto, verificare con il vostro medico se è tutto a posto. In quel caso il medico prescriverà un farmaco che vi aiuterà.

Infezioni urinarie

Le donne incinte possono essere particolarmente inclini a infezioni del tratto urinario inferiore. Il colpevole? L’utero in espansione, che impedisce alla vescica di svuotarsi completamente, con esposizione a batteri per lunghi periodi di tempo. A volte sentirete lo stimolo di urinare anche quando la vescica è quasi vuota. Provare a sporgersi in avanti quando si urina aiuta a svuotare la vescica completamente.
La maggior parte delle infezioni del tratto urinario inferiore sono causate da batteri che normalmente popolano l’intestino, come e. coli. Meno comunemente, un’infezione delle vie urinarie può essere causata da un batterio chiamato streptococco di gruppo B (GBS). In questo caso bisogna ricorrere all’assunzione di antibiotici per via orale durante la gravidanza e antibiotici per via endovenosa durante il travaglio e il parto per mantenere sicuro il vostro bambino.
Il medico probabilmente suggerirà una cultura delle urine all’inizio della gravidanza e di nuovo durante il terzo acetonide. Infatti, circa il 5/10% delle donne incinte hanno infezioni senza sintomi del tratto urinario, che, senza trattamento, possono provocare problemi di salute per voi e il vostro bambino, come un’infezione renale o un bambino del peso di nascita prematura o basso. Il medico può anche controllare se nelle urine c’è presenza di batteri ad ogni visita prenatale, utilizzando un’astina di livello, che funziona come un test di gravidanza. Tuttavia, questo test non è accurato e quindi i medici fanno spesso anche le colture dell’urina.Tipici sintomi di un’infezione delle vie urinarie sono:

  • Minzione frequente
  • Bruciore e dolore durante la minzione
  • Sangue nelle urine

Contattare il medico se si sviluppa uno qualsiasi di questi sintomi. Se si scopre di avere un’infezione, il medico prescriverà un antibiotico sicuro. Una volta trattata, l’infezione dovrebbe risolversi rapidamente. (Chiamare il medico se si sente ancora bruciore dopo tre giorni di trattamento perchè potrebbe essere necessario un farmaco diverso). È importante prendere tutti i farmaci come prescritto.
Il vostro medico può controllare le urine dopo aver completato le cure per assicurarsi che l’infezione è sparita. Queste infezioni a volte si ripetono e si può fare una cultura delle urine mensili. L’infezione non trattata del tratto urinario inferiore spesso si diffonde verso l’alto dei reni, e potrebbe rappresentare un grave rischio per voi e il vostro bambino. Circa il 2% delle donne incinte sviluppano queste infezioni renali, chiamate pielonefrite, più comunemente verso la fine del secondo o terzo acetonide. I sintomi possono includere:

  • Brividi
  • Febbre
  • Minzione dolorosa
  • Sangue nelle urine
  • Mal di schiena
  • Nausea
  • Vomito

La pielonefrite è pericolosa perché aumenta notevolmente il rischio di un travaglio pretermine e può causare un’infezione del sangue rischioso per la madre. Se si sviluppa pielonefrite, potrebbe essere necessario essere ospedalizzati e trattati con antibiotici per via endovenosa, che di solito riducono la febbre e alleviano i sintomi entro un giorno o due. Quindi, probabilmente sarà necessario continuare il trattamento a casa con antibiotici per via orale.

Tutti i contenuti di questo articolo, compreso il parere del medico ed eventuali altre informazioni relative alla salute, sono solo a scopo informativo e non devono essere considerati piano di diagnosi o trattamenti specifici per ogni situazione individuale. Cercare la consulenza diretta del medico in relazione a eventuali domande o problemi che si possono avere per quanto riguarda la propria salute o quella degli altri.

Scritto da Maria Giovinezza

Scrivi un commento

1000

Problemi post partum e soluzioni

Che cosa è la preeclampsia post-partum?

Leggi anche
  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • VideoWow! Il Video di un bimbo nel suo sacco amniotico è imperdibile
  • Abbigliamento neonato DisneyWalt Disney: vestiti per neonati
  • 
    Loading...
  • Vitamine prenatali prima della gravidanzaVitamine prenatali prima della gravidanza
Entire Digital Publishing - Learn to read again.