Gravidanza con ovaio multifollicolare: cosa sapere

Gravidanza con ovaio multifollicolare, è possibile? Tutto quello che occorre sapere per gestire tale condizione.

Molto spesso si confonde l’ovaio multifollicolare con l’ovaio policistico. Nonostante ciò, vi sono delle differenze da tenere in considerazione. Innanzitutto, occorre sapere che questa condizione fisiologica può comparire sia durante la pubertà che in età adulta. Molte donne che si trovano in tale situazione si domandano se per loro vi sia la possibilità di rimanere incinte.

Gravidanza con ovaio multifollicolare, è possibile? Scopriamolo insieme.

Ovaio multifollicolare: cos’è

L’ovaio multifollicolare, a differenza di quello policistico, ha un minore numero di cisti (dalle 6 alle 10), ma tendono a essere più grandi, tanto da raggiungere i 10 millimetri. Le cisti si distribuiscono poi per tutto l’ovaio in modo sparso e non corticale. Questa patologia prende il suo nome dalla presenza di numerosi follicoli ovarici.
Questa condizione colpisce soprattutto le ragazze durante la pubertà, ma può verificarsi anche in età adulta, soprattutto nei casi di iperprolattinemia, anovulazione ipotalamica, amenorrea da sottopeso, iperstimolazione ovarica.

A queste cause si aggiunge poi la sospensione dell’uso di contraccettivi ormonali o della spirale intrauterina medicata.

Il sintomo più evidente è l’irregolarità del ciclo mestruale, che si può tradurre in polimenorrea, amenorrea, oligomenorrea. Solitamente non si verificano squilibri ormonali e metabolici. In alcuni casi pare che si verifichino altri piccoli sintomi come l’aumento dell’acne e dei peli. Nella maggior parte dei casi, essendo un disturbo legato alla pubertà, tende a risolversi in maniera naturale.

Il consiglio però, in caso di disturbi fastidiosi e frequenti, è quello di consultare un bravo ginecologico, che potrà consigliarvi la soluzione migliore e più efficace.

Generalmente per l’ovaio multifollicolare in assenza di altre patologie alla donna non vengono prescritte cure specifiche, ma è consigliato seguire uno stile di vita sano e, se necessario, apportare alcune modifiche alla propria dieta, che dovrà essere a ridotto contenuto di grassi.

Gravidanza con ovaio multifollicolare: sì o no

L’ovaio multifollicolare non rappresenta un ostacolo alla gravidanza, non causa infertilità, come l’ovaio policistico. Nei casi di normale ovulazione, le possibilità di rimanere incinta non sono più basse rispetto alle pazienti che non presentano ovaio multifollicolare.

In realtà, la differenza potrebbe presentarsi successivamente, in quanto un alto numero di follicoli potrebbe aumentare i livelli di ormoni e causare perciò un maggior rischio di aborti spontanei nelle fasi iniziali. Con un’ovulazione alternata, non presente quindi in tutti i mesi, la difficoltà di concepimento è sicuramente maggiore.

Se dopo 3-4 cicli non si verifica l’ovulazione, si può richiedere la terapia corretta per preparare il corpo al concepimento. Se dopo la terapia prescritta non dovesse comunque presentarsi l’ovulazione, si può ricorrere alla fecondazione in vitro o altri metodi di fecondazione artificiale.

Scritto da Francesca Belcastro
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Febbre in gravidanza: cosa fare e come curarla

Regali di Pasqua per bambini: consigli utili

Leggi anche
  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • Loading...
  • yoga gravidanza terzo trimestreYoga in gravidanza nel terzo trimestre: gli esercizi

    Il terzo trimestre di gravidanza è il più pesante. La posizione della farfalla e la posizione propizia sono adatte per prepararsi al momento del parto

  • Yoga in gravidanza secondo trimestreYoga in gravidanza nel secondo trimestre: i consigli

    Nel secondo trimestre di gravidanza lo yoga è utile per mantenere l’elasticità del corpo in vista del parto. Quali posizioni eseguire senza rischi?

Contents.media