Giornata Internazionale delle Ostetriche: l’importanza di questo ruolo

Giornata Internazionale delle Ostetriche: l'importanza di questo ruolo in un percorso ricco di emozioni, cambiamenti, paure e gioie come la gravidanza.

Il mestiere dell’ostetrica è un mestiere molto antico, in cui professionalità e passione sono fondamentali. È una figura molto importante per una donna che sta per avere un figlio. Anche quest’anno la Federazione Nazionale degli Ordini delle Ostetriche e gli Ordini professionali provinciali e interprovinciali celebrano la Giornata internazionale delle Ostetriche che ricorre il 5 maggio.

Giornata Internazionale delle Ostetriche

La Giornata Internazionale delle Ostetriche ricorre il 5 maggio. Dal 1991, anno della sua istituzione, a oggi, la professione è stata chiamata ed è chiamata a confrontarsi con nuovi scenari di salute e ad affrontare le sfide che ne derivano, in difesa e a tutela delle donne.

Questa giornata ha un significato molto importante, poiché oggi più che mai le ostetriche sono al fianco delle donne, di ogni nazionalità, religione, classe sociale. Esse sono fondamentali nell’assistenza alla gravidanza, al periodo del parto e post partum, all’individuazione dei segni precoci della depressione post partum che rischia di diventare un fenomeno diffuso a causa delle fragilità e della solitudine di molte donne che vivono una nuova fase della loro vita bella ma anche ricca di cambiamenti fisici ed emotivi, in condizioni economiche e lavorative precarie e spesso non adeguatamente supportate dal contesto familiare e da un welfare carente.

Ogni anno, quindi, la Confederazione Internazionale delle Ostetriche, guida il riconoscimento globale e la celebrazione del lavoro delle ostetriche. 

Giornata Internazionale delle Ostetriche: un ruolo fondamentale

Le ostetriche svolgono un ruolo importante nella fornitura di servizi sanitari. Infatti, dedicano la loro vita alla cura delle madri e dei bambini. 

In Italia, quando una donna scopre di essere incinta, nella maggior parte dei casi si reca dal suo ginecologo di fiducia che la seguirà per tutta la durata della gravidanza con visite a cadenza mensile. Eppure in tantissimi altri Paesi d’Europa e del mondo, se la gravidanza non ha complicazioni, una gestante vede il ginecologo solo per le tre ecografie di routine. Infatti, a prendersi cura di lei per tutta la durata della gravidanza c’è l’ostetrica.

Oggi non solo l’ostetrica è una figura professionale riconosciuta con un percorso di studi dedicato, ma le sue funzioni vanno molto oltre l’accompagnamento durante il parto: un’ostetrica è importantissima durante tutta la durata della gravidanza e nel periodo dopo la nascita del piccolo.

Giornata Internazionale delle Ostetriche: il percorso formativo

Per diventare ostetrica è necessario il giusto percorso universitario. È necessario, ovviamente, avere una forte inclinazione verso le discipline mediche. Innanzitutto bisogna scegliere la facoltà idonea alla professione, per poi conseguire la laurea in Ostetricia e successivamente l’iscrizione all’Albo. Trattandosi di un mestiere molto richiesto, il corso di laurea è a numero chiuso. Per farvi parte, quindi, è necessario prepararsi per affrontare il test d’ingresso. Gli argomenti protagonisti del test di ingresso sono gli stessi di Medicina. Oltre a numerosi libri preparatori al quiz, esistono programmi online che possono aiutare gli studenti.

Per poter essere ammessi al corso di laurea in Ostetricia, presente in tantissime università italiane, bisogna superare il test d’ingresso delle professioni sanitarie. Il test consta di 60 domande a risposta multipla e dura 100 minuti.

Una volta superato il test di ingresso, comincia il percorso che porterà all’abilitazione della professione. Il corso di laurea dura tre anni. Oltre alle diverse lezioni da seguire, uno degli aspetti più rilevanti del percorso di studi è il tirocinio

Una volta conseguita la laurea, il percorso si conclude, anche se c’è la possibilità di seguire dei master di primo o secondo livello. In alternativa, è possibile continuare il percorso universitario per altri due anni, al fine di ottenere una specializzazione. Per esercitare la professione di ostetrica è obbligatoria l’iscrizione all’Albo.

Scritto da Francesca Belcastro
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Costumi da bagno per bambine: i migliori del 2021

Attività educative per bambini: consigli a genitori e ad assistenti

Leggi anche
  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • Loading...
  • yoga gravidanza terzo trimestreYoga in gravidanza nel terzo trimestre: gli esercizi

    Il terzo trimestre di gravidanza è il più pesante. La posizione della farfalla e la posizione propizia sono adatte per prepararsi al momento del parto

  • Yoga in gravidanza secondo trimestreYoga in gravidanza nel secondo trimestre: i consigli

    Nel secondo trimestre di gravidanza lo yoga è utile per mantenere l’elasticità del corpo in vista del parto. Quali posizioni eseguire senza rischi?

Contents.media