Notizie.it logo

Germania, violentano ripetutamente il figlio di 6 mesi: arrestati

genitori

Violenza sessuale su un bambino di appena sei settimane. Il piccolo ha subito moltissime fratture e lesioni.

Un neonato di appena sei settimane è stato ripetutamente violentato dai genitori a Ludwigshafen, in Germania. Ora il piccolo si trova presso una famiglia affidataria.

Violentano il figlio per settimane

Sono stati arrestati Nina R. e Ismail S., genitori di un bambino di sei settimane violentato ed abusato barbaramente. I due giovani genitori di 23 e 26 anni sono accusati di violenza, abusi su minori, pedofilia e tentato omicidio e si trovano attualmente in carcere in attesa del processo. La notizia arriva dalla Germania, da Ludwigshafen, una cittadina della renania che affaccia sul fiume Reno. Un caso di violenza mai sentito prima che ha sconvolto l’intera cittadina. Il bambino infatti di poco più di un mese è stato violentato dai due genitori con una brutalità fuori dal comune. Le violenze subite hanno costretto i medici a sottoporre il bambino ad una ricostruzione dell’ano: una situazione che ha lasciato anche i professionisti sotto shock. Hubert Stroeber, il procuratore generale che ha aperto l’inchiesta, sostiene che i genitori abbiano abusato del figlio solo per ottenere soddisfazione sessuale.

Ha dichiarato alla stampa: ”Persino i professionisti nel mio studio legale sono rimasti senza parole”.

morto

Verrà sottoposto alla ricostruzione dell’ano

Le violenze infertegli dai genitori gli hanno causato altre alle lesioni all’ano anche una grave forma di peritonite, l’infiammazione del peritoneo causata in questo caso dalla rottura dell’intestino dovuta alle tremende violenze. Il bambino ha anche riportato lesioni al cranio, al volto e la rottura di parecchie costole. I medici che lo hanno avuto in cura gli hanno diagnosticato anche un’emorragia cerebrale, problemi cardiaci e un sanguinamento degli occhi dovuto alle botte. La quantità e la tipologia di danni che presentava il bambino hanno portato i medici a pensare che il bambino abbia subito violenze molto a lungo. Un eufemismo data la giovanissima età del bambino, appena sei settimane. Così piccolo e già protagonista di una violenza senza eguali che lo ha segnato nel fisico ma anche nella mente. Ora i genitori si trovano in carcere dal 2018 mentre si avvicina il giorno del processo.

I due mostri dovranno rispondere di violenza sessuale su minore, lesioni fisiche e psichiche. Una tragedia preannunciata secondo il Mirror che riporta alcuni dettagli raccapriccianti sulla madre del bambino. Secondo il tabloid britannico la ragazza presentava già da piccola segni di crudeltà, quando si divertiva a torturare animali ed infliggergli dolore. Una notizia che ha davvero dell’incredibile e che lascia davvero tutti senza parole, si spera ora in una pena adeguata.

© Riproduzione riservata
Leggi anche