Notizie.it logo

Genitori elicottero: chi sono e come rovinano la vita dei figli

Genitori elicottero

Chi sono i genitori elicottero e quali sono le conseguenze sui propri figli

I genitori iperprotettivi che controllano eccessivamente i propri figli rischiano di penalizzare il loro sviluppo emotivo e comportamentale. Stiamo parlando dei cosiddetti “genitori elicottero”. Vediamo insieme quali sono le conseguenze ed i risultati del recente studio svolto a riguardo.

Genitori elicottero: chi sono?

L’espressione “genitori elicottero” arriva dall’Inghilterra e viene utilizzata nel mondo anglofono per indicare tutti quei genitori che non riescono a fare a meno di controllare i propri figli e che li aiutano a superare tutti gli ostacoli che incontrano, sostituendosi a loro. I figli di questi genitori iperprotettivi controllano dall’alto ogni esperienza che viene compiuta dal figlio, limitando il loro agire individuale e la possibilità, alle volte, anche di sbagliare. L’istinto dei genitori di proteggere in ogni occasione i loro bambini prevale sul volere e su cosa sia giusto fare e molto spesso questi genitori elicottero non si rendono nemmeno conto delle conseguenze che i propri figli possono avere a fronte del loro comportamento.

Lasciare liberi i propri figli di sperimentare da soli e di affrontare e risolvere situazioni solo grazie alle loro risorse permetterà ai bambini di acquisire sicurezza e autostima di sé e affrontare serenamente l’ambiente sociale che lo circonda. I genitori elicottero minano la capacità dei propri figli di gestire le loro emozioni, relazioni e comportamenti.

Lo studio americano sui genitori elicottero

La presenza eccessiva dei genitori fa si che i bambini crescano timorosi, insicuri, con poca autostima e fiducia in se stessi e incapaci di prendere decisioni da soli. I figli di genitori elicottero, a causa della loro iperprotettività, non hanno mai avuto la possibilità di mettere alla prova le loro capacità e di affrontare da soli i problemi della vita. Uno studio dell’Università del Minnesota ha rivelato che i genitori eccessivamente presenti nella vita del figlio minavano la loro capacità relazionale e i loro successi scolastici e portavano all’insorgere di disturbi emotivi.

La ricercatrice Nicole B. Perry, che ha condotto tale studio, ha seguito lo sviluppo di un gruppo di 422 bambini fino al compimento del decimo anno in tre distinti periodi di crescita: a 2, a 5 e 10 anni. Le osservazioni sul campo svolte dalla dottoressa e dai suoi collaboratori, insieme a ciò che hanno dichiarato gli insegnanti dei bambini, hanno confermato che l’eccessivo controllo da parte dei genitori è dannoso per lo sviluppo emotivo e comportamentale del bambino.

I figli dei genitori elicottero hanno difficoltà nel gestire le situazioni difficili e le relazioni con i propri coetanei. Gli studiosi hanno osservato il comportamento dei figli e dei genitori elicottero mentre giocavano ed è emerso che quest’ultimi, mentre giocano con i loro figli, tendono a dare indicazioni su come utilizzare i giocattoli e il comportamento da tenere. Tali situazioni possono innervosire e stressare molto i bambini e creare in lui un sentimento di frustrazione che si riversa negativamente sui successi sia in ambito scolastico che relazionale.

Secondo la dottoressa Perry: “I bambini che hanno acquisito invece la capacità di calmarsi da soli in situazioni di stress riescono in seguito, come preadolescenti, a gestire meglio il contesto scolastico“. Sempre secondo la dottoressa Perry, la soluzione migliore sarebbe solo una: permettere ai figli di sperimentare liberamente e ridurre l’intervento dei genitori solo quando sono in seria difficoltà e in presenza di un reale bisogno.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche