Notizie.it logo

Genitori che difendono il figlio gay

Genitori che difendono il figlio gay

Basta con l’omofobia, rendiamoci conto che l’omosessualità non è una malattia e i nostri figli sono liberi di esprimere le loro preferenze sessuali in qualsiasi momento della loro vita.

Certo, le reazioni e le emozioni di padri e madri in relazione al coming out dei figli sono sempre diverse, ma sappiate che esistono differenze molto grandi specialmente legate alle fasce sociali, oltre che tra grandi città e piccoli centri.

I genitori che stanno comunque dalla parte dei figli e li difendono, hanno imparato prima di tutto a capire sé stessi e poi a informarsi per colmare i vuoti culturali che l’educazione o i preconcetti spesso portano.

Certo, è vero che molti genitori soffrono alla scoperta dell’omosessualità dei figli, ma attenzione: non è tanto per il fatto in sé, piuttosto perché hanno paura delle difficoltà enormi che i figli stessi dovranno affrontare, spesso rappresentate dalla grettezza della società in cui vivono.

Sta ai genitori anche più intolleranti capire e, una volta capito, accettare un percorso che li porterà a cambiare l’intera visone che hanno fino a quel momento avuto del mondo.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche