Notizie.it logo

Cosa sono le fattorie didattiche?

fattorie didattiche cosa sono

Le fattorie didattiche, in particolare le City Farm, sono luoghi perfetti per scoprire la natura attraverso molte attività. Vediamo quali.

Molti si domandando che cosa sono le fattorie didattiche. Sono delle aziende agricole dove la famiglia dell’agricoltore coltiva, produce e vende i frutti della terra e del proprio lavoro. Ovviamente non mancano allevamenti di animali da compagnia e da cortile.

Fattorie didattiche e agriturismi: le differenze

La fattoria didattica si differenzia dal classico agriturismo per l’esperienza che offre ai propri visitatori. In questi luoghi vengono accolte gite scolastiche, famiglie e cittadini di tutte le età desiderosi di passare qualche ora all’aria aperta. Entrambe le soluzioni hanno giocato un ruolo importante in Italia, per la varietà di offerte turistiche a disposizione degli amanti della natura.

Sia agriturismo che fattoria didattica sono modelli di turismo educativo, oltre che luoghi in cui poter riscoprire le conoscenze e i mestieri tipici delle aree rurali.

Spesso agriturismo e fattoria didattica offrono servizi ed esperienze del tutto simili, quindi le attività si sovrappongono. In Italia esistono circa ventimila strutture di questo tipo, con maggior concentrazione in Abruzzo, Toscana e Trentino Alto Adige.

Fattorie didattiche: scoprire la natura

Oltre a poter visitare stalle e fienili, gli avventori della fattoria didattica vengono stimolati nel conoscere la vita all’aria aperta tipica di contadini e allevatori. L’aspetto pedagogico diviene un elemento centrale, alla base di questa esperienza, in cui il contadino diventa il docente.

City Farm: le fattorie didattiche in città

Recentemente, sta prendendo piede una novità che arriva direttamente dai paesi del Nord Europa: la fattoria didattica in città. Meglio conosciuta come City Farm, nasce nei centri abitati e serve per poter far conoscere ai cittadini animali e piante coltivate in orti urbani.

A differenza della fattoria didattica classica, nelle City Farm troveremo figure professionali a gestire spazi e visite.

Gli ospiti vengono accolti da figure quali assistenti sociali, psicoterapeuti, educatori professionali, che vengono affiancati nel loro compito da agronomi ed esperti in materia di botanica e allevamento animali.

Le finalità rimangono dunque le stesse, ma con le City Farm si avvicina la natura agli ospiti, laddove sarebbe altrimenti troppo lungo e oneroso un viaggio per raggiungere spazi aperti in campagna. Lo scopo educativo, sociale e riabilitativo alla vita di campagna e alla scoperta della vita nel suo significato primario rimane lo stesso.

Come visitare una fattoria didattica

Come per altre gite turistiche, è consigliabile sempre prenotare la propria visita in fattoria didattica. Soprattutto nei week end e nei periodi più caldi, queste strutture sono meta di gite scolastiche e sociali, e potrebbero non essere attrezzate ad accogliere un gran numero di visitatori.

È infine consigliabile accertarsi delle condizioni meteo, per essere sicuri di portare bimbi e famiglia a trascorrere una giornata all’aria aperta in ottime condizioni così da potersi godere appieno la visita alla fattoria didattica.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
  • Come fare passeggiata con i figliCoronavirus, consentita la passeggiata con i figli: come fare

    Il 31 marzo 2020 è stata divulgata una circolare da parte del Viminale che consente la passeggiata ai figli minori accompagnati da un solo genitore nei pressi dell’abitazione. Bisogna chiarire come fare e quali sono le norme da rispettare.