Come evitare la Talassemia nei bambini: diete specifiche

talassemia

La talassemia è una malattia ereditaria molto grave con la quale è possibile convivere. Le coppie che sono portatrici hanno la possibilità di avere un figlio che può contrarre questa malattia. E’ una malattia che comporta anemia che può anche essere grave, mentre i portatori sani non manifestano segni particolari. Si caratterizzano per una anemia molto seria e grave provocata da alcuni difetti nella produzione di emoglobina, che porta l’ossigeno nel sangue. Vi sono due tipi di talassemia, chiamati alfa e beta che si differenziano per la loro gravità e serietà.

Morbo di Cooley

E’ una forma molto grave e seria di talassemia ereditaria, che è causata dall’assenza o dalla riduzione delle catene beta-globiniche dell’emoglobina. E’ un disturbo che si manifesta, nei primi mesi di vita del bambino, con sintomi quali pallore, subittero. In seguito, possono comparire altri sintomi, come anoressia, attacchi di febbre. Altre caratteristiche che sono presenti sono l’ispessimento delle ossa del cranio, gli zigomi sporgenti, il ginocchio valgo e le fratture patologiche delle ossa lunghe.

I pazienti affetti da questo morbo possono anche manifestare problemi a livello alimentare, come mancanza di appetito, i muscoli deboli, diarrea, poca voglia di dialogare, molto nervosismo e anche delle problematiche a livello cranio – facciale.

Anemia bambini

L’anemia è un disturbo molto frequente nei bambini e si manifesta quando i valori dell’emoglobina, la proteina nei globuli rossi, tendono a diminuire.

Il ferro diventa una componente fondamentale e quando è assente si manifestano alcuni sintomi.

Il bambino, affetto da anemia, può sviluppare sintomi quali: inappetenza, è meno vivace, tende a stancarsi di più e può essere soggetto a mal di testa. La mucosa della bocca può essere irritata e le unghie e i capelli possono apparire molto più fragili del normale.

Dieta da seguire

Per chi è affetto da talassemia è molto importante seguire un regime alimentare che sia corretto. Per questo motivo, è molto importante integrare nella propria dieta dei cibi che siano ricchi di ferro. Il ferro è presente nelle carni rosse, quali manzo, maiale, agnello e anche nel pesce, in sardine, frutti di mare, ecc. Altri alimenti ricchi di questa sostanza sono l’uovo, cereali, vegetali, patate, fagioli, lenticchie, frutta, cioccolato. La vitamina C contenuta nella frutta è ricca di ferro e sarebbe meglio consumare dei succhi di frutta lontano dai pasti.

Quando si prepara il cibo, sarebbe meglio non usare pentole di ghisa per la cottura in quanto rilasciano una quantità di ferro, anche minima nei cibi.

La quantità di ferro da consumare nell’arco di una giornata dovrebbe essere pari a 18 grammi. Durante i pasti si consiglia di bere tè, in quanto aiuta a diminuire l’assorbimento del ferro. Bisognerebbe anche evitare verdure i a foglia verde, quali spinaci, prugne, anguria, broccoli, fave, ecc.

Per approfondire ti segnaliamo il libro acquistabile su amazon” Come vincere la sfida della talassemia, Resilenza e qualità della vita”

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • ginger-sickness-125104224-resizedZenzero contro la nauseaLo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da ...
Chicco Videotelefono Vibra e Scatta Chicco
15.65 €
17.39 € -10 %
Compra ora
Avent Linea Igiene Accessori Neonato Sterilizzatore a Vapore ...
28.07 €
35.99 € -22 %
Compra ora
PRiME Xilofono+Batti Batti Prime Melodie
27.81 €
30.9 € -10 %
Compra ora
Foppapedretti Seggiolino Da Bagno Tuffetto
29.9 €
36.5 € -18 %
Compra ora