Fastidio durante il sesso e dolore pelvico cronico: cosa fare

La causa originale del dolore può essere stata un'infezione, il parto o qualche altro trauma.

Il dolore pelvico cronico è qualsiasi dolore nell’area pelvica che continua dopo che la causa originale del dolore è passata. Le donne con dolore pelvico cronico possono avere:

  • Dolore vaginale o vulvare durante il rapporto.
  • Dolore alla vulva e ai tessuti vicini quando indossano pantaloni stretti o stanno sedute troppo a lungo.

    Alcune non possono nemmeno tollerare di indossare biancheria intima.

  • Bruciore o dolore quando urinano anche se non ci sono prove di un’infezione urinaria.
  • Dolore durante i movimenti intestinali.
  • Dolore durante le mestruazioni.
  • Fastidio uterino o ovarico.

Spesso, fare esercizi di Kegel può aiutare a gestire meglio il pavimento pelvico. Tuttavia, non è sempre la soluzione migliore.

Quali sono le cause del dolore pelvico cronico?

La causa originale del dolore può essere stata un’infezione, il parto o qualche altro trauma o anche una cattiva postura.

Per esempio, non è raro che le donne abbiano dolore durante il sesso o l’eccitazione per mesi dopo il parto, specialmente se hanno subito uno strappo perineale. Quando il dolore diventa cronico, è spesso dovuto a problemi nei muscoli del pavimento pelvico. Questi muscoli si estendono tra l’osso pubico e l’osso sacro; circondano la vescica, l’intestino e l’utero, aiutandoti a controllare l’urina, i movimenti intestinali e le funzioni sessuali.

A volte, quando c’è dolore per un’infezione pelvica o un trauma, questi muscoli sviluppano un riflesso di “guardia”. Ciò significa che si contraggono strettamente intorno a un’area dolorosa per cercare di proteggerla da ulteriori danni. Il risultato sono muscoli cronicamente tesi, nervi infiammati, punti trigger e restrizioni nel tessuto connettivo. I punti d’innesco sono piccole, strette chiazze di fibre muscolari che sono dolorose quando vengono compresse e possono anche riferire il dolore altrove.

Le restrizioni sono aree in cui i tessuti sono bloccati insieme invece di scorrere facilmente l’uno intorno all’altro.

dolore pelvico cronico sesso

Cosa posso fare per il dolore?

Consulta un fisioterapista specializzato nella riabilitazione pelvica. Può valutare i muscoli del pavimento pelvico e determinare se stanno contribuendo ai tuoi sintomi. Se lo sono, il PT può lavorare sui muscoli e sul tessuto connettivo per rilasciare i punti trigger e alleviare le restrizioni durante le sessioni settimanali di terapia. Il PT ti insegna anche a fare esercizi a casa per aiutare a rilassare i muscoli che sono tesi e rafforzare quelli che sono deboli. Il trattamento può durare diversi mesi, a seconda della gravità e della complessità del problema.

Se la terapia fisica non sembra funzionare, il dolore pelvico può essere causato da un nervo compresso o pizzicato. Il prossimo passo potrebbe essere quello di vedere un neurologo per una valutazione.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Esercizi di Kegel per la gravidanza e il post-partum

Mangiare la placenta: ecco perché potresti farlo

Leggi anche
  • zuppa di polloZuppa di pollo con farro e funghi shiitake

    Una saziante e deliziosa zuppa ricca di nutrienti essenziali.

  • ginger sickness 125104224 resizedZenzero contro la nausea
  • Loading...
  • Zanzare bambini rimediZanzare: i rimedi per difendere i bambini

    Le zanzare in estate, ma spesso si presentano anche in inverno, rappresentano un fastidio continuo, ma per i bambini possono essere anche dannose. Ecco dei consigli per proteggere e prevenire i vostri figli dalle punture di questi insetti.

  • 174Yogurt magro, fa bene e ha meno calorie
  • untitled 119Yoghurt senza zucchero
Contents.media