Dolci Carnevale per feste dei bambini

Carnevale è già passato da alcuni giorni, ma non è mai troppo tardi per degustare le delizie tipiche della festività, soprattutto in occasione di qualche festa di compleanno. In ogni regione d’Italia vi è un dolce di Carnevale caratteristico, i più noti sono le chiacchiere, anche chiamate frappe, crostoli, bugie e cenci, in base alla provenienza geografica.

Vediamo la ricetta per creare della squisite chiacchiere, ecco gli ingredienti che servono:

  • 250 grammi di farina;
  • 50 grammi di latte;
  • 1 uovo;
  • 25 grammi di burro;
  • 20 grammi di zucchero;
  • 2 grammi di lievito per dolci;
  • 1 bicchierino di grappa;
  • buccia di limone grattugiata;
  • zucchero a velo;
  • olio di semi per friggere;
  • 1 pizzico di sale.

Innanzitutto dovete disporre la farina a fontana sulla spianatoia e mettere al centro di essa il burro ammorbidito a temperatura ambiente, l’uovo, lo zucchero, la grappa, il lievito, la buccia di limone grattugiata e il pizzico di sale, iniziate ad impastare il tutto e aggiungete gradualmente anche il latte. Il composto deve diventare morbido e omogeneo, vi accorgete che la consistenza è giusta quando si crea una palla non si attacca alla superficie della spianatoia. A questo punto rivestite l’impasto con la pellicola trasparente e ponetelo in frigo per circa 30 minuti.

Trascorso il tempo del riposo, stendete l’impasto con il matterello, fino ad ottenere delle sfoglie spesse circa 4 millimetri, tagliate dei rettangoli con una rotella dentata e praticate un piccolo taglio anche al centro di ogni rettangolo. Nel frattempo fate scaldare l’olio di semi in una padella e poi friggete i rettangolini di pasta, sino a farli diventare ben dorati. Toglieteli dall’olio, asciugateli con della carta da cucina, spolverateli con lo zucchero a velo e le “chiacchere di Carnevale ” sono pronte e si possono gustare tutto l’anno.

Gli altri dolci che appartengono alla tradizione carnevalesca sono le castagnole, delle gustose frittelle di semplice preparazione, in alcune zone d’Italia si mangiano ripiene di ricotta, poi ci sono le frittelle di mele, ovvero delle fettine di mela bagnate in pastella e fritte, le graffe napoletane, ossia delle ciambelline di patate anch’esse fritte e zuccherate, i ravioli dolci fritti e ripieni di marmellata e gli arancini di Carnevale, molto in voga nelle Marche, sono delle sfoglie dolci di pasta, al profumo e sapore di arancia. Per la prossima festa di Carnevale, che organizzate per i vostri bimbi, potete preparare tanti vassoi con tutte queste specialità, farete sicuramente un figurone.

Scritto da Antonietta Zazzara
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come proteggere il bambino dal vento

Oroscopo bambino capricorno febbraio 2015

Leggi anche
  • Yoghurt senza zuccheroYoghurt senza zucchero
  • Vitamine indispensabili che bimbo deve assumere quotidianamenteVitamine indispensabili che bimbo deve assumere quotidianamente
  • Verdure parte secondaVerdure parte seconda
  • Loading...
  • Varietà e gustoVarietà e gusto
  • Vantaggi cottura della frittataVantaggi cottura della frittata
Contents.media