Notizie.it logo

Disturbi della dentizione dei bambini

dentizione

L'avanzamento dei denti è di solito un processo molto doloroso per i bambini e anche stressante per i genitori. Ecco una serie di rimedi per affrontare questo momento delicato.

Il processo di dentizione nei bambini è di solito molto fastidioso e doloroso, ma possiamo aiutarli usando rimedi naturali come i cuscinetti refrigerati (alcuni di essi hanno persino un gel atossico che si raffredda nel frigorifero e il cui effetto calmante è molto intenso) o alcuni farmaci ed unguenti. In quest’ultimo caso, purché siano soggetti a prescrizione e supervisione del pediatra.

Ecco allora una serie di disturbi della dentizione dei bambini.

Un ritardo generale nel processo di dentizione: in questo caso, se il ritardo è molto pronunciato, il bambino dovrà essere valutato per diagnosticare eventuali malattie o sindromi che causano questo problema.

L’avanzamento del processo di dentizione: questa è situazione opposta al ritardo, vale a dire sebbene questa circostanza non sia preoccupante, occorre prestare particolare attenzione per evitare la comparsa di carie.

L’avanzamento o il ritardo di un determinato dente: generalmente, i denti escono simmetricamente, cioè prima da un lato e poi dall’altro.

Se sono trascorsi più di sei mesi da quando un dente esce da un lato della bocca e dall’altro non è ancora uscito, uno specialista deve visitare il bambino per controllare e determinare la possibile causa di questo ritardo. Di solito, la causa di questo problema può essere rappresentata da ostacoli fisici come una cisti, la mancanza di spazio per la fuoriuscita del dente, una serie di traumi o la presenza di denti soprannumerari. Quest’ultima è la causa più ricorrente ma, fortunatamente, anche la meno problematica rispetta alle altre.

Come puoi alleviare il dolore alla dentizione del bambino

Giocattoli mordaci

I giocattoli mordaci, che di solito sono fatti in plastica o in gomma, sono una soluzione eccellente per alleviare il dolore gengivale. Attenzione: alcuni giocattoli mordaci di bassa qualità come le collane e i bracciali realizzati in ambra, legno, marmo o silicone e possono rappresentare un rischio di soffocamento e strangolamento per i bambini; pertanto, è severamente sconsigliato il loro utilizzo anche se sono molto più economici di quelli in gomma e plastica.

Oggetti freddi

Per aiutare l’intorpidimento ed alleviare il dolore dovuto all’infiammazione da dentizione, si possono usare anche alcuni oggetti freddi.

Tra questi, uno dei migliori rimedi sono i fazzoletti di cotone umidificati e congelati (fare un nodo alla punta per facilitare la roditura). Evitare invece l’uso di anelli di dentizione congelati molto solidi, poiché possono danneggiare la bocca dei bambini.

Massaggio gengivale

Un massaggio leggero e delicato alle gengive può dare molto sollievo ai bambini che soffrono di disturbi della dentizione; quando però si esegue questa operazione, non bisogna mai dimenticarsi di lavare le mani. Il massaggio dovrà essere concentrato sulle aree dolenti nella bocca del bambino e per farlo occorrerà utilizzare un dito o una nocca, mentre i movimenti dovranno essere lenti e circolari senza esercitare troppa pressione, altrimenti il dolore potrebbe aumentare di intensità.

Farmaci

Gli antidolorifici che vengono strofinati sulle gengive del bambino spesso non aiutano molto ad alleviare i disturbi della dentazione.

Un bambino che soffre di questi problemi, infatti, tende ad avere una salivazione molto intensa e il principio attivo della medicina non rimane a lungo sulle gengive. Inoltre, i pediatri avvertono i genitori che questi farmaci possono depositarsi nella parte posteriore della gola del bambino e interferire con la loro capacità di deglutire. Piuttosto, se il bambino appare molto inquieto, è una buona idea parlare con il pediatra, il quale potrebbe raccomandare una dose di paracetamolo. In ogni caso, è bene evitare l’uso di creme paralizzanti, poiché contengono gomme alla benzocaina e perciò non sono raccomandate per i bambini.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche