Credenze popolari, segnali per capire che si aspetta un maschio

Hai appena scoperto di essere in dolce attesa, sei felice e uno dei tuoi primi pensieri è: avrò un maschietto o una femminuccia? In genere è possibile scoprire il sesso del feto attraverso le ecografie intorno al quarto mese o anche più tardi, ma se la curiosità è troppa e non vedi proprio l’ora di scoprirlo, può affidarti a delle leggende popolari a cui le nostre nonne credevano, in un’epoca in cui non esistevano le ecografie e gli strumenti tecnologici che abbiamo a disposizione oggi.

Ecco 20 segnali che indicano che sarà un maschietto:

  1. la pancia ha una forma a punta piuttosto che tonda;
  2. la frequenza cardiaca del feto è inferiore ai 140 battiti al minuto;
  3. non soffri di nausee mattutine nel primo trimestre;
  4. il tuo seno destro è più grande di quello di sinistra;
  5. se ti guardi allo specchio per almeno un minuto le pupille si dilatano;
  6. prediligi i cibi salati invece che dolci, in particolare hai voglia di carne e di formaggi;
  7. i tuoi piedi sono quasi sempre più freddi rispetto al resto del corpo;
  8. la pelle diventa secca;
  9. i capelli diventano più voluminosi e lucidi del solito;
  10. i peli delle gambe crescono più velocemente rispetto a prima di rimanere incinta;
  11. soffri spesso di mal di testa durante la gravidanza;
  12. l’urina è di colore giallo brillante;
  13. nelle prime ecografie in cui si scorge la sagoma del feto, la fronte non è ben pronunciata e la mandibola è squadrata, questa è chiamata “la teoria del cranio”;
  14. se appendi la fede nuziale ad una collana o ad un filo e la fai dondolare sulla pancia, l’anello si muove avanti e indietro come un pendolo;
  15. se calcolando la somma tra la tua età e il mese in cui hai concepito il bambino il risultato è un numero pari;
  16. se solitamente dormi sul lato sinistro del letto;
  17. se il tuo cuscino è rivolto verso nord mentre dormi;
  18. se avete concepito il vostro bimbo con un rapporto molto forte e passionale;
  19. se quando stendi le mani in avanti tendi a rivolgere i palmi verso il basso;
  20. se la prima parola che ha pronunciato il figlio avuto in precedenza è stata “papà”.

Tali credenze ovviamente non hanno valore scientifico, ma possono essere un modo divertente per fantasticare e per vivere l’inizio della gravidanza con un pizzico di allegria e spensieratezza.

Scritto da Antonietta Zazzara
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Feng Shui, come arredare camera da letto matrimoniale

Idee bomboniere fai da te economiche per battesimo bimbo

Leggi anche
  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • yoga gravidanza terzo trimestreYoga in gravidanza nel terzo trimestre: gli esercizi

    Il terzo trimestre di gravidanza è il più pesante. La posizione della farfalla e la posizione propizia sono adatte per prepararsi al momento del parto

  • Loading...
  • Yoga in gravidanza secondo trimestreYoga in gravidanza nel secondo trimestre: i consigli

    Nel secondo trimestre di gravidanza lo yoga è utile per mantenere l’elasticità del corpo in vista del parto. Quali posizioni eseguire senza rischi?

  • yoga gravidanza primo trimestreYoga in gravidanza nel primo trimestre: gli esercizi da fare

    Fa bene alla mamma e al bambino: lo yoga è un ottimo aiuto per vivere i nove mesi di gravidanza serenamente. Quali esercizi nel primo trimestre?

Contents.media