Cosa non mangiare in gravidanza: una guida rapida

Mentre le mamme si preparano al momento beato dell'arrivo del loro bambino, devono prendere in considerazione le loro abitudini alimentari e nutrizionali.

Sapere cosa non mangiare in gravidanza è estremamente importante. Poiché il corpo cambia e cresce per accogliere un’altra vita, ci sono precauzioni extra che ogni madre dovrebbe prendere per nutrire e proteggere il proprio bambino in crescita. Mentre le mamme si preparano al momento beato dell’arrivo del loro bambino, devono prendere in considerazione le loro abitudini alimentari e nutrizionali.

Abbiamo messo insieme una guida semplice e veloce per le neomamme su cosa non mangiare in gravidanza.

Cosa non mangiare in gravidanza: una guida rapida

Carni crude e poco cotte

In gravidanza è bene evitare cibi crudi o poco cotti a causa dell’elevato rischio di infezioni come l’E. Coli e la Salmonella. Questi batteri potrebbero avere effetti negativi sulla vostra salute e su quella del vostro bambino.

Alcol

Il CDC afferma che “non esiste una quantità sicura di alcol in gravidanza”.

Sconsigliano il consumo di qualsiasi forma di alcol perché può causare disabilità fisiche, comportamentali e intellettuali al bambino per tutta la vita”.

L’alcol è pericoloso perché la maggior parte dei liquidi (compresi l’alcol e la caffeina) passa al bambino attraverso il cordone ombelicale.

Caffeina

La caffeina è una delle cose più difficili da evitare in gravidanza. Non è consigliata in gravidanza perché, come l’alcol, si trasferisce al bambino attraverso il cordone ombelicale.

Tuttavia, è consentito assumere fino a 200 mg di caffeina al giorno. Si tratta di circa una tazza di caffè.

Cosa non mangiare in gravidanza cibi

Salumi

Le future mamme dovrebbero evitare i salumi perché possono contenere listeria.

La listeria è un germe che si trova comunemente negli alimenti non pastorizzati. È uno dei pochi germi che possono crescere all’interno del frigorifero. In gravidanza è bene evitare gli affettati e i salumi.

Il consumo di alimenti che contengono listeria espone al rischio di aborto spontaneo, di nati morti e di infezioni uterine.

Formaggio morbido

I formaggi a pasta molle prodotti con latte non pastorizzato possono essere contaminati dalla listeria, che causa aborti spontanei. Secondo il CDC, i formaggi a pasta molle prodotti con latte crudo hanno il 50% di probabilità in più di causare la listeria rispetto a quelli prodotti con latte pastorizzato. Il nostro consiglio è di stare alla larga dai formaggi a pasta molle e da qualsiasi alimento non pastorizzato che possa contenere listeria.

Pesce ad alto contenuto di mercurio

Il pesce che contiene alti livelli di mercurio dovrebbe essere evitato. Il consumo di alti livelli di mercurio in gravidanza è stato collegato a ritardi nello sviluppo e a danni cerebrali per il bambino.

I pesci che contengono alti livelli di mercurio sono: squalo, pesce spada, sgombro reale e pesce tegola. Il tonno leggero in scatola ha livelli moderati di mercurio e può essere consumato. Tuttavia, bisogna usare moderazione.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come creare degli assorbenti lenitivi post-parto

L’orticaria in gravidanza: tutto ciò che si deve sapere

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contentsads.com