Cosa hanno in comune l’orgasmo e il parto?

Proprio come la respirazione, l'orgasmo e la nascita sono eventi che accadono in gran parte al di fuori del nostro controllo.

Cosa hanno in comune l’orgasmo e il parto? Il sesso fa nascere i bambini, questo lo sappiamo. E anche se il sesso e il parto non sembrano avere molto in comune, a parte il fatto che uno precede l’altro, in realtà ci sono diverse analogie degne di nota per chi è in attesa.

Proprio come la respirazione, l’orgasmo e la nascita sono eventi che accadono in gran parte al di fuori del nostro controllo, ma ai quali possiamo partecipare attivamente e avere un impatto sul risultato.

Cosa hanno in comune l’orgasmo e il parto: arrendersi e impegnarsi

Due qualità apparentemente opposte migliorano sia il processo orgasmico che quello della nascita: l’abbandono e l’impegno. L’abbandono è una delle qualità più impegnative da incarnare come esseri umani.

La vita è, in ultima analisi, fuori dal nostro controllo, ma facciamo sforzi concertati per mantenere il nostro corpo in un certo modo, per fare il nostro lavoro migliore e avere successo, per mantenere spazi di vita sicuri. In altre parole, lavoriamo duramente ogni giorno per controllare le nostre circostanze. Tuttavia, non possiamo evitare un infortunio, un licenziamento o un’alluvione catastrofica.

È qui che entra in gioco il coinvolgimento. Impegnandoci con le sensazioni fisiche come eventi che passano, esperienze a più livelli e fenomeni curiosi anche se innocui, possiamo arrenderci più facilmente alle esperienze scomode (nel caso del travaglio) o travolgenti (spesso nel caso dell’orgasmo).

Questa resa psicologica è fondamentale per rimanere presenti. Chiarire con se stessi quale sia il “blocco”: forse è il disordine che ci preoccupa, gli strani suoni che sgorgano incontrollati dal nostro corpo. Qualunque cosa sia, basta notare che sta accadendo e impegnarsi con essa.

orgasmo e parto cosa hanno in comune

L’ansia

L’ansia è l’inibitore numero uno del piacere sessuale e il motivo è che il corpo si irrigidisce e i movimenti sono limitati quando si prova ansia. Fisiologicamente, l’ansia è una manifestazione di stress per qualcosa che non possiamo controllare. Ogni volta che ci “prepariamo” a qualcosa stiamo limitando i normali schemi biologici di movimento, impulso e risposta, categoria alla quale appartengono sia la nascita che l’orgasmo. Se c’è stato un dolore fisico o una vergogna emotiva nei confronti del sesso o degli organi sessuali, l’orgasmo e la nascita saranno complicati. La tensione muscolare è la risposta del sistema nervoso allo stimolo (alias stress) e la tensione cronica può indicare una risposta allo stress interiorizzata e congelata.

La caratteristica distintiva dell’orgasmo e della nascita è la contrazione e il rilascio muscolare. Se la nostra muscolatura non è sufficientemente elastica per rilasciarsi, non sperimenteremo l’orgasmo, né libereremo un bambino dall’utero. Il piacere diminuisce e il dolore aumenta.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tutto ciò che serve per il parto in casa

Andare in Abruzzo con la famiglia: gli itinerari più adatti per i bambini

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media