Cosa fare quando un bambino non vuole fare il pisolino

Il conflitto spesso si traduce in un bambino ancora più agitato di prima.

Quando un bambino non vuole fare il pisolino, può deragliare l’intera giornata. Tuttavia, piuttosto che rassegnarti a ore con un bambino ipnotizzato ed esausto, prova una di queste alternative che ti daranno una pausa e impediranno a tuo figlio di cadere a pezzi.

Ricorda, inoltre, che farlo dormire troppo tardi significa farlo dormire male. Ciò può scombussolare il giorno successivo.

Fallo rilassare

Se non puoi far dormire tuo figlio, forse puoi almeno aiutarlo a rilassarsi. Spiegagli che anche se non vuole fare un pisolino, il suo peluche ne ha bisogno – e dormirà più facilmente se può accoccolarsi sul petto del tuo bambino (potrebbe essere più convincente se hai il suo peluche che ti “sussurra” questo all’orecchio).

Successivamente, mostrargli come rendere il suo corpo accogliente per il pelosetto. Sdraiatevi insieme, fagli mettere una mano sulla pancia o sul petto, copri la sua mano con la tua e respirate lentamente insieme per circa un minuto.

Il peso delicato della tua mano, combinato con la respirazione, lo aiuterà a rilassarsi. Posiziona poi il peluche sul suo petto e mostragli come può muovere delicatamente l’animale su e giù con il suo respiro profondo.

Una volta iniziato, digli che vai in bagno e che tornerai tra un minuto. Chiedi al tuo bambino di essere responsabile e di continuare a cullare il suo peluche per farlo addormentare. Dopo qualche minuto, ritorna tranquillamente, ripetendo la respirazione sincronizzata se tuo figlio vuole.

Preparare un panino

Se la parola “pisolino” manda tuo figlio in confusione, il terapista pediatrico Loren Shlaes suggerisce di dire a tuo figlio che farai il gioco del panino. Spiega che tu sarai lo chef e tuo figlio sarà il pane. Fallo sdraiare a faccia in giù su una superficie morbida e metti un cuscino sulla schiena. Applica una leggera pressione sulla schiena del bambino attraverso il cuscino, mentre gli dici che stai spalmando della maionese sul panino.

Lasciagli suggerire altri ripieni e descrivi come aggiungerli mentre premi delicatamente sulla sua schiena. Sentiti libera di scambiare i posti e lasciare che lui sia lo chef mentre tu sei il pane. In seguito, dovrebbe essere più pronto per giocare tranquillamente da solo.

se un bambino non vuole fare il pisolino

Creare un luogo di riposo

Forse hai imparato a tue spese quanto male possono andare le cose quando il tempo di riposo si trasforma in una lotta di potere. Il conflitto spesso si traduce in un bambino ancora più agitato di prima. Se tuo figlio dichiara di non aver bisogno di un pisolino, non discutere. Usa, piuttosto, una psicologia inversa. Digli che ha esattamente ragione: ora è un bambino grande e non ha bisogno di un pisolino nella sua stanza.

Spiega che mentre i bambini dormono nelle loro stanze, i bambini grandi usano uno speciale “luogo di riposo” per aiutare i loro corpi a crescere. Il posto può essere quasi ovunque – il divano, una tenda nella stanza dei giochi, anche un angolo accogliente del soggiorno allestito con un cuscino e un asciugamano. Sigilla l’accordo mettendo fuori alcuni libri e giocattoli speciali per il “punto di riposo” che sono usati solo per il tempo di riposo.

Spostandolo fuori dalla sua stanza ed evitando la temuta parola “pisolino”, convaliderete l’opinione di tuo figlio che sta superando le cose da bambino – mentre recupererai i tempi morti di cui entrambi avete bisogno.

Segnala la fine

Alcuni bambini rimbalzano fuori dalla loro stanza dopo pochi minuti di pisolino. “La maggior parte dei bambini di 3 e 4 anni non ha un buon concetto del tempo”, dice l’esperta di sonno pediatrico Jodi Mindell. Suggerisce di dare ai bambini un segnale chiaro per segnare la fine del pisolino o del tempo tranquillo – ma non uno che li sveglierà se stanno dormendo.

Si può usare una luce notturna che funziona con un timer e spiegare che il bambino può uscire dalla sua stanza quando la luce si spegne. Oppure puoi mettere una playlist di musica tranquilla e dirgli che il tempo di tranquillità è finito quando la musica si ferma. Si potrebbe anche usare un orologio che fa il conto alla rovescia fino a zero o che mostra quanto tempo è trascorso. L’idea è di rendere chiaro che il tempo tranquillo non è finito fino al segnale.

un bambino non vuole fare il pisolino consigli

Trasformare l’ora del pisolino in un’ora di racconto

Se il tuo bambino ha difficoltà a riposare tranquillamente senza niente da fare, prova a fargli ascoltare una o due storie preferite in audiolibro. Anche se gli audiolibri non offrono la stessa pausa cerebrale di un pisolino, sono molto meno stimolanti che guardare la TV. Inoltre, funzionano bene per far sì che i bambini stiano fermi e si rilassino. Per rendere questo tempo ristoratore, lo psicologo Daniel Lewin raccomanda di evitare le storie sospese o spaventose e scegliere invece storie dal ritmo lento che includono molta ripetizione, familiarità e continuità.

Se non puoi batterli, unisciti a loro

Se hai provato tutto il resto, considera di unirti al momento del pisolino. Sdraiarsi con il proprio figlio può essere l’ora più tranquilla della giornata. Se non puoi risparmiare tempo, prova a stabilire un tempo tranquillo comune con delle regole di base – la più importante è che non si parli. Per esempio: “Puoi saltare il tuo pisolino se sei tranquillo con me. Questo però significa che non ci parliamo fino a quando non scatta il timer”.

Sistema il tuo bambino con alcuni libri o giocattoli mentre tu fai le tue cose nelle vicinanze (e-mail, lavoro d’ufficio, preparazione della cena). Se il tuo piccolo chiacchierone inizia a parlare, ricordagli che la conversazione può avvenire dopo lo spegnimento del timer, ma che ora è libero di parlare o cantare da solo.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come fare in modo che il bambino dorma più a lungo?

Il sonnellino: da 1 a 2 anni

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media