Cosa fare all’inizio del travaglio: guida efficace

Questi consigli vi aiuteranno ad affrontare l'inizio del travaglio con più facilità e meno stress.

Cosa fare all’inizio del travaglio? Ansia, nervosismo, eccitazione, forse paura, incertezza, sollievo: in sostanza, state provando tutte le emozioni contemporaneamente perché siete pronte a conoscere il vostro bambino. Tuttavia, non siete nemmeno sicure di cosa aspettarvi dal travaglio. Ecco alcuni consigli per voi.

Prima di tutto, cos’è il travaglio precoce?

Se avete frequentato un corso di preparazione al parto, avete imparato che il travaglio precoce è il periodo più lungo e meno intenso del travaglio. È il momento in cui il collo dell’utero si sposta dalla posizione posteriore a quella anteriore (anteriore) e comincia ad ammorbidirsi, ad assottigliarsi e a prepararsi a dilatarsi (aprirsi). L’inizio del travaglio si determina in base all’andamento della dilatazione e delle contrazioni.

Per quanto riguarda la dilatazione, si parla di travaglio precoce quando la cervice è dilatata da zero a quattro centimetri.

Come ci si sente?

In genere, il travaglio precoce può essere avvertito come mal di schiena, dolori al basso ventre, crampi (come i crampi mestruali o il dolore da gas) o contrazioni di bassa intensità. Alcune donne le notano immediatamente, mentre altre le notano solo a travaglio inoltrato. Entrambi sono normali.

Consigli su cosa fare all’inizio del travaglio

Riposare e rilassarsi il più possibile!

Molte donne pensano che, quando iniziano a sentire le contrazioni, debbano fare una lunga passeggiata o una nuotata per accelerare il ritmo del travaglio. Sono qui per dirvi che non è così vantaggioso e non è una buona idea. Queste attività non accelereranno il vostro travaglio e sprecheranno invece le vostre energie nella parte più facile del travaglio.

Distrarsi

Tra il tentativo di dormire e/o riposare, dovete cercare di distrarvi. Dovete distogliere la mente da ciò che sta accadendo dentro di voi e concentrarvi su altre cose che vi aiutino a passare il tempo. Alcune opzioni sono:

  • Guardare un film
  • Scrivere nel vostro diario di gravidanza
  • Preparare il libro del bambino
  • Preparare dei biscotti per le infermiere dell’ospedale: apprezzeranno molto questo regalo premuroso, che può conquistarle e renderle più accomodanti verso i vostri desideri e le vostre esigenze.
  • Fate un massaggio
  • Farsi fare le unghie
  • Andare a mangiare fuori – il vostro ultimo pasto come famiglia di due persone (o più se avete altri figli)
  • Preparate degli spuntini da sgranocchiare durante il travaglio
  • Preparate dei ghiaccioli e teneteli pronti nel freezer per il recupero
  • Fate una passeggiata rilassante nel quartiere

Cosa fare all'inizio del travaglio consigli

Mantenetevi nutrite e idratate

Sapevate che gli studi dimostrano che rimanere idratate e mangiare spuntini leggeri durante le prime fasi del travaglio riduce la durata totale del travaglio di ben 90 minuti?! Fantastico, vero? Per questo motivo, durante le prime fasi del travaglio (e in generale durante il travaglio) dovete assicurarvi di bere acqua a sufficienza per evitare la disidratazione (poiché la disidratazione può causare contrazioni inefficaci). Per quanto riguarda l’alimentazione, durante le prime fasi del travaglio è bene consumare cibi che vi diano energia duratura.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Antidolorifici naturali per alleviare i dolori del parto

Consigli su cosa fare durante il travaglio attivo

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media