Notizie.it logo

Come contrastare le nausee in gravidanza

nausee in gravidanza

Spesso le donne incinta soffrono di nausee mattutine. Una corretta alimentazione e un po' di attività fisica vi aiuteranno a farle passare.

Le nausee in gravidanza sono uno dei sintomi più noti e diffusi per scoprire di essere incinte. Improvvisamente, certi odori vi fanno correre in bagno, anche se magari fino a qualche settimane fa vi piacevano così tanto o addirittura nemmeno li sentivate. Questo avviene perchè nella gravidanza il corpo cambia e l’olfatto, soprattutto nei primi mesi di gestazione, diventa molto sensibile.

Solitamente le nausee in gravidanza sono un disturbo legato alla mattina, tanto che sono dette anche nausee mattutine. Esse durano solitamente per i primi quattro mesi di gravidanza, in seguito il problema scompare. Tuttavia, per alcune future mamme, il problema potrebbe anche perdurare per tutto il periodo di gestazione.

Le nausee in gravidanza sono infatti una condizione abbastanza normale, ma in alcuni casi può trasformarsi in una vera e propria patologia che costringe la futura mamma a letto.

Questo avviene quando si soffre di iperemesi gravidica, cioè una forma molto forte di nausee in gravidanza. Un caso famoso è quello di Kate Middleton: in occasione delle sue tre gravidanze la Duchessa di Cambridge ha passato lunghi periodo a riposo forzato.

Purtroppo bisogna imparare a convivere con le nausee in gravidanza, ma c’è qualche rimedio per limitarne gli effetti. Sicuramente bisogna prestare molta attenzione all’alimentazione. Vediamo insieme quali sono i principali consigli per contrastare questo problema.

Contrastare le nausee

Le nausee in gravidanza non sono certo piacevoli: a causa di queste, la futura mamma potrebbe sentirsi più debole del solito e poco in forma. Nonostante questo, gli impegni della vita quotidiana rimangono e abbiamo bisogno di essere sempre piene di energia (anche nei primi mesi di gravidanza).

Ecco qualche consiglio che vi può dare una mano a sentirvi meglio e a non vivere male il primo periodo di gravidanza per colpa delle nausee.

  • Si chiamano nausee mattutine proprio perché spesso le future mamme si sentono male appena sveglie. Come mai? E’ colpa del lungo periodo di digiuno che il vostro corpo subisce durante le ore di sonno. Vi consigliamo dunque di tenere sul comodino un biscotto oppure un pacchetto di cracker da mangiare appena sveglie.
  • Cercate di mantenere sempre una media di cinque pasti quotidiani, così da non rimanere mai a stomaco vuoto. Se proprio le nausee vi fanno sentire male, optate sempre per cibi secchi come crackers, grissini, fette biscottate che aiutano molto.
  • Durante i pasti cercate di non bere moltissimo, perché i troppi liquidi potrebbero essere uno stimolo per il vomito.
  • Per quanto riguarda l’attività fisica, cercate di non fissarti troppo sulla nausea.

    Trovate un metodo per distrarti: una bella passeggiata all’aria aperta, un buon libro, una doccia calda oppure un semplice pisolino sono dei toccasana per il vostro benessere fisico e psicologico.

  • Se ci sono odori che proprio non tolleri e ti fanno proprio star male, chiedi pure aiuto nel farli sparire. Per una donna incinta certe richieste sono più che legittime!

Consigli per una corretta alimentazione

La gravidanza è davvero un momento magico e unico nel suo genere: da una parte abbiamo l’immensa gioia di vedere crescere giorno dopo giorno una vita dentro di noi, dall’altra dobbiamo anche affrontare qualche piccolo malessere come, per esempio, la nausea gravidica.

Per contrastare il problema, spesso, basta seguire una corretta alimentazione cercando comunque di assecondare il momento. Per esempio, se da quando siamo incinta proprio la carne non ci va giù, allora è meglio evitarla fin tanto che non ci sentiamo meglio, e sostituirla con qualcosa di simile.

Innanzitutto sfatiamo subito due miti sull’alimentazione in gravidanza:

  • Le voglie: la questione che se di notte vi viene un’irrefrenabile voglia di mangiare fragole e in pieno inverno e poi vi trovate il bambino con una voglia di fragola sulla guancia è assolutamente fasulla. In realtà le voglie in gravidanza, ovvero il desiderio di mangiare cose che non sono immediatamente disponibili, sarebbero da collegare allo stato psico-emotivo della futura mamma, che inconsciamente vuole mettere alla prova la disponibilità del futuro papà. È anche probabile che la donna in attesa, sperimentando una serie di sensazioni forti, sia anche più facilmente “vittima” della fame emotiva.
  • Raddoppiare le dosi: altra grande falsità. Sicuramente il vostro appetito aumenterà rispetto a prima, in particolar modo nell’ultimo trimestre di gravidanza, quando il fabbisogno del vostro bambino aumenterà, ma è assolutamente sbagliato mangiare per due.

    Anzi, dovrete cercare di seguire un alimentazione corretta, così da poter contrastare naturalmente i classici fastidi della gravidanza come nausee, appunto, ma anche bruciore di stomaco, mal di schiena, crampi ecc.

Stile di vita e supporto psico-fisico

E’ innegabile che, soprattutto nei primi mesi di gravidanza, la tempesta ormonale e i repentini cambiamenti sia a livello fisico che psichico possano mettere a dura prova la futura mamma che si trova a vivere un momento magico ma allo stesso tempo difficile e nuovo.

Ecco perché è importante non lasciarvi sopraffare da tutte queste emozioni positive e negative: cercate di parlare e coinvolgere anche il futuro papà in tutti i cambiamenti. Soprattutto, non dimenticatevi di prendervi del tempo per voi: una passeggiata all’aria aperta farà sicuramente bene sia a voi che al bambino, un’attività fisica leggera come yoga o pilates potrebbe sicuramente regalarvi un bel po’ di energia in più e farvi sentire più in forma. La gravidanza per una donna è un momento delicato e va rispettato.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.