Notizie.it logo

Come togliere il ciuccio di notte al bambino

Come togliere il ciuccio di notte al bambino

Uno dei problemi più difficili da affrontare per un genitore è togliere il ciuccio al proprio bambino.

Questo momento, infatti, è traumatico per il bambino: inizierà a piangere in maniera ininterrotta, ma purtroppo è anche una cosa da dover fare. Infatti, nel caso in cui dovesse tenerlo per troppo tempo rischia una deformazione del palato, e addirittura problemi di pronuncia successivamente.

La prima cosa da fare è parlare con il bambino: tentare di fargli capire che ormai è troppo grande e i suoi amici non l’hanno più.

È possibile presentare il ciuccio come regalo a Babbo Natale o agli elfi o alle fate.

Regalargli un peluche: è soprattutto la notte che il bambino ha bisogno del ciuccio, regalare un peluche, o comunque un pupazzo con cui dormire, lo farà tranquillizzare.

È importante non far sparire d’improvviso il ciuccio, o si rischieranno disturbi del sonno.

Infatti, il ciuccio rassicura il bambino: insegnare al bambino, anche attraverso la conversazione, che non ne ha bisogno.

Limitare, infatti, l’utilizzo aiuterà a rendere il distacco meno traumatico.

Di notte, quindi, sarà sufficiente, con il passare del tempo, trascorrere con il bambino più tempo, dopo che si è addormentato, così da non farlo sentire solo!

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche