Come tagliare i capelli ad un bambino: i passaggi da seguire

Molti genitori scelgono di tagliare i capelli ai propri bambini in casa quando non possono andare dal parrucchiere: le regole di base e le tecniche sono importanti per avere un risultato ottimale.

Quanti di voi si sono cimentati nel tagliare i capelli ai propri bambini? Purtroppo la situazione di emergenza che stiamo vivendo ci ha privati dei nostri comfort e delle nostre abitudini di routine. Tutti, nessuno escluso, eravamo abituati a recarci nei saloni di bellezza per sistemarci i capelli.

Oggi, tutte le famiglie si sono dovute adattare alla situazione e a considerare dei metodi alternativi per mantenere i propri capelli in uno stato accettabile. C’è chi ha comprato una macchinetta apposita per tagliarli, o chi si è munito di tinte da fare in casa. Perciò, come si possono tagliare i capelli ad un bambino in casa?

Come tagliare i capelli ad un bambino

A lungo andare, i capelli dei bambini diventano ingestibili.

Un po’ perché la crescita è molto più veloce rispetto a quella degli adulti, e un po’ perché ai bambini danno parecchio fastidio. Prima di effettuare il taglio, bisogna sapere alcune cose. Le regole di base prima di procedere a tagliare i capelli ad un bambino sono le seguenti:

  • I capelli dei bambini devono essere lavati con uno shampoo e devono rimanere bagnati;
  • Preparare una sedia su cui tenerli il più fermi possibile, in quanto i bambini spesso si dimenano e si lamentano;
  • Preparate anche un asciugamano da mettere sulle spalle.

    Effettuare tutto il procedimento in un posto sufficientemente illuminato;

  • Dopo aver fatto il taglio, asciugare bene i capelli.

È bene precisare che da asciutti, i capelli risulteranno più corti di quello che pensavate. Dunque cercate di tagliare il meno possibile quando i capelli sono bagnati. Inoltre, è assolutamente vietato utilizzare un qualsiasi tipo di forbice, ma è fondamentale avere una forbice da parrucchiere e un pettine.

Tagliare i capelli ad un bambino: con le forbici

Dopo aver preso tutte le precauzioni e aver capito bene tutte le regole prima elencate, potete finalmente procedere al taglio.

Una volta lavati, pettinate i capelli e iniziate dalla parte posteriore della testa. Con il pettine, tendere bene ogni ciocca partendo dalla radice così da avere tutta la lunghezza ben presente. La ciocca va impugnata tra i due indici andando verso le punte. Con le dita, fermatevi a 1 – 2 cm prima della fine della ciocca. Il taglio va fatto tenendo sempre i capelli ben dritti. Dopo aver terminato la parte posteriore della testa, procedete nella parte davanti.

Con la macchinetta

In alternativa alle forbici, potete utilizzare anche una macchinetta. Quest’ultima infatti tende ad essere più precisa e a fare un taglio più lineare. È l’ideale, ad esempio, per i tagli più corti ed è sicuramente più veloce. In questo caso però, il taglio con la macchinetta va ha fatto sui capelli asciutti.

La lama della macchinetta è regolabile, dunque prima di iniziare impostate la lunghezza da voi desiderata. La meno profonda corrisponde ai tagli meno corti, quella più profonda invece per i tagli molto corti. Ad esempio, le lame della macchinetta vanno dai 3 hai 7 mm di profondità, o addirittura fino a 11.

Se volete fare un taglio corto, dopo aver impostato la lunghezza, partite dalla parte posteriore della testa in direzione inversa alla crescita del capello. Piano piano, salite verso la parte superiore della testa e poi procedete verso i lati.

Molto spesso, la macchinetta non riesce a tagliare nel modo migliore le zone intorno alle orecchie. In quel caso, si consiglia di togliere la parte superiore della macchinetta e di lasciare solamente la lama esposta. Con molta attenzione, passare la lama intorno all’orecchio senza tagliare troppo. La macchinetta con esposta solo la lama può essere utilizzata anche per le rifiniture nella zona delle tempie, della fronte o della parte bassa del collo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Congedo parentale e bonus baby sitter: come richiederlo e i requisiti

Canguro terapia per neonati: cos’è e quali sono i benefici

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • Zaini Trolley con personaggi famosiZaini Trolley con personaggi famosi
  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Zaini elementari bimba: le tendenze del momentoZaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • 
    Loading...
  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.