Notizie.it logo

Come stappare le orecchie nel bambino senza rischi

pulizia orecchie bambini

Perché le orecchie si tappano? Quali sono le cause più frequenti? Come stappare le orecchie di un bambino senza rischi?

Se il tuo bambino ha le orecchie tappate a causa di raffreddore o catarro, ecco per te una piccola guida su come stappare le orecchie nel bambino senza rischi. Come è noto, la pulizia dell’orecchio dei bambini è da sempre oggetto di numerosi dibattiti, a causa della delicatezza e dell’importanza che l’argomento ricopre.

Molti medici pediatri italiani, sono d’accordo con le linee guida tracciate dall’American Academy of Otolaryngology, che si basano essenzialmente su un concetto di base, ovvero che il cerume nelle orecchie non è sinonimo di sporcizia, bensì è una sorta di difesa, che l’organismo umano produce naturalmente per lubrificare, proteggere e pulire. La sua funzione principale è infatti quella di evitare che la sporcizia penetri nei canali uditivi, causando problemi. Ma allora, in caso di necessità, come stappare le orecchie dei bambini senza rischi?

Come stappare le orecchie

A volte può capitare per cause esterne, come l’accumulo di troppo catarro o un raffreddore importante, che la quantità di cerume che si accumula è troppa e forma il famoso tappo.

Un problema molto frequente nei bambini piccoli, ma anche negli adulti. In questo caso, la sensazione che si avverte viene definita ovattamento auricolare, ovvero sembra che l’orecchio sia pieno ed i suoni sono percepiti in maniera ovattata e quindi poco nitidi.

Purtroppo in alcuni bambini la formazione del tappo è una situazione che si verifica con una certa frequenza ed in questo caso è necessario dare ricorso ad uno specialista, per evitare gravi conseguenza all’intero apparato uditivo. Il tappo di cerume deve infatti essere eliminato dall’otorinolaringoiatra o dal pediatra, niente fai da te. Se la manovra viene effettuata da una mano poco esperta, potrebbero esserci gravi danni al timpano o al condotto uditivo. Le infezioni che possono insorgere, potrebbero portare a danni anche permanenti. Per evitare che il bambino si ritrovi con l’orecchio tappato, l’unica soluzione è la prevenzione.

Come si può evitare la formazione del tappo di cerume nei bambini? La risposta è esattamente il contrario di quanto ci si può aspettare, evitare di pulire troppo spesso le orecchie.

Il solo lavaggio consigliato è quello esterno con acqua e sapone, utilizzando delicatamente un dito che non va assolutamente inserito nell’orecchio. Occorre poi asciugare le orecchie, delicatamente, con il lembo di un asciugamano o il phon ad una distanza di sicurezza. Per il resto vale la regola della nonna: “se non riesci a toccarti l’orecchio con il gomito, vuol dire che non lo puoi toccare.” Inutile dire che l’utilizzo dei bastoncini o cotton fioc, è assolutamente vietato. Tra l’altro dal 1° Gennaio 2019, è vietata la vendita di cotton fioc non biodegradabili e non compostabili.

Orecchie tappate: cause

Ma se fino ad ora ci siamo occupati di come stappare le orecchie del bambino senza rischi, quali sono le principali cause delle orecchie tappate? Per conoscere a fondo l’argomento, partiamo dalla descrizione dell’orecchio. Esso è composto da orecchio esterno, l’orecchio medio e l’orecchio interno. La parte esterna, che è quella che ci interessa ora, è formata da padiglione auricolare e condotto uditivo esterno, che servono per catturare i suoni incanalandoli nell’orecchio medio.

E’ proprio il condotto uditivo, che attraverso alcune ghiandole, produce il cerume, la sostanza giallo-marrone, che tutti conosciamo.

Proprio per la posizione in cui si trova l’organo che produce il cerume è abbastanza normale che questo sia esterno e quindi visibile. Anche perché, come abbiamo già visto, la funzione principale del cerume è proprio quella di proteggere l’orecchio da agenti esterni, in primis la polvere. L’accumulo di cerume all’esterno non crea problemi, questi possono insorgere quando il cerume occlude completamente.

L’orecchio tappato può essere dovuto a cause non patologiche e patologiche. Tra le cause non patologiche pensiamo al classico fenomeno delle orecchie tappate in seguito a variazioni della pressione, come quella causata in aereo, sotto una galleria o quando si entra in acqua. Tra le cause patologiche troviamo invece l’otite, un’infiammazione che può essere causata da eccessivo catarro. In questo caso si il muco si concentra nelle tube di Eustachio e provoca un’infezione batterica.

Casi estremi di orecchio tappato, possono essere causati da malattie tumorali come il neurinoma auricolare.

In caso di orecchio tappato dovuto alle cause patologiche viste al paragrafo precedente per risolvere il problema è sufficiente deglutire o sbadigliare. Se questo non basta si può far ricorso alla manovra di Valsava, si tappa il naso e si contraggono gli addominali, così da far passare l’aria nell’orecchio e liberarlo.

In caso invece di otite o altro tipo di infezioni all’orecchio, quasi sicuramente il pediatra prescriverà una cura farmacologica a base di antibiotici in gocce auricolari, semplici da mettere e molto efficaci per il trattamento della patologia. I tappi di cerume si rimuovono con gocce detergenti. A volte il pediatra prescrive anche olio minerale, glicerina o acqua ossigenata, che servono per sciogliere il cerume ed espellerlo. Infine tra i rimedi della nonna, segnaliamo l’applicazione dell’olio di oliva, per ammorbidire il cerume.

Ricordiamo ancora una volta, che in caso di orecchie tappate o latri problemi simili, è sempre sconsigliato il fai da te.

Come stappare le orecchie naturalmente

Per chi vuole sapere come stappare le orecchie naturalmente esiste un rimedio naturale consigliato: OtoBio. Si tratta di un olio naturale al 100% che va somministrato sotto forma di gocce auricolari, così da pulire ed idratare il condotto uditivo di bambini e adulti

Questo prodotto sta prendendo sempre più piede grazie all’efficacia dimostrata e alle testimonianze positive riscontrate.

Grazie ai sui principi attivi naturali, che vedremo tra poco, OtoBio, idrata il canale uditivo, elimina il cerume in profondità e protegge dai danni causati da eventuali forme lievi di acufeni e tinniti. Le gocce auricolari sono composte dai seguenti ingredienti naturali:

  • Olio di mandorle dolci: azione anti-ossidante e di rigenerazione delle cellule;
  • Olio di germe di grano: sfiamma, idrata e nutre le cellule epidermiche;
  • Olio di Argan: rigenera le cellule del canale uditivo;
  • Estratto di salvia e gardenia: famoso per le sue proprietà riparanti e antisettiche.

Per chi fosse interessato, può cliccare qui o sulla seguente immagine

-
Facilissimo da utilizzare, grazie al pratico contagocce, Otobio non ha controindicazioni né effetti collaterali.

Essendo un prodotto esclusivo, non si può acquistare ne in farmacia e nemmeno su altri e-commerce, ma si può fare soltanto sul sito ufficiale del produttore.

Basta compilare il modulo con i propri dati personali ed aspettare la chiamata di un operatore per la conferma dell’ordine ed i dettagli della spedizione. In questi giorni Otobio è in vendita ad un prezzo speciale, solo 49 euro. E’ possibile inoltre effettuare il pagamento tramite contrassegno e cioè direttamente al corriere, al momento della consegna.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Chicco Gioco Seggiolone Frutta
13.44 €
Compra ora
DJI Mavic 2 Pro Hasselblad Camera + Goggles Edizione Racing - 2 ...
1818.8 €
Compra ora
Biberon per piccoli animali: gatti conigli 60ml
8.1 €
9 € -10 %
Compra ora