Notizie.it logo

Come sopravvivere alla morte di un figlio

Come sopravvivere alla morte di un figlio

Quando nasce un bambino, i nuovi genitori si aspettano che viva una vita lunga, piena e felice. Un genitore non dovrebbe mai seppellire il suo bambino, ma, tragicamente, alcuni lo fanno. Se si perde un bambino, capire le fasi del dolore può aiutare a piangere in modo sano e imparare a far fronte

Un bambino che muore prima dei suoi genitori va contro la natura. Anche nel caso di un bambino malato terminale, molti genitori non sono preparati per l’eventualità della morte di quel bambino. Al contrario, si mantengono la speranza che il bambino starà meglio .
Una volta che un genitore ha realizzato il suo bambino non c’è più, lei fa fatica a fare i conti con quello che è successo.

Molti genitori in questa situazione soffrono di grave ansia da separazione o sensi di colpa per non riuscire a salvare il bambino.

A causa del forte legame tra genitore e figlio, è normale che un genitore superstite provi profonda tristezza e disperazione, da cui si può sentire che non si riprenderà mai.

Le fasi del dolore sono un normale, sano processo. Si può richiedere mesi o anni per accettare la perdita di un figlio. Anche dopo che un genitore ha accettato la morte del suo bambino e rigenerato la sua vita, lei può continuare a sentire la tristezza, a volte, e senso di colpa.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
  • Come fare passeggiata con i figliCoronavirus, consentita la passeggiata con i figli: come fare

    Il 31 marzo 2020 è stata divulgata una circolare da parte del Viminale che consente la passeggiata ai figli minori accompagnati da un solo genitore nei pressi dell’abitazione. Bisogna chiarire come fare e quali sono le norme da rispettare.