Notizie.it logo

L’importanza del gioco per i più piccoli: come scegliere i giocattoli giusti

giocattoli

Il gioco è importantissimo per lo sviluppo fisico e mentale dei bambini. Ma come scegliere i giochi prima infanzia giusti?

Il gioco nelle prime fasi della vita di qualsiasi individuo, riveste un ruolo di grandissima importanza, nella formazione come nell’apprendimento. I giochi che tuo figlio andrà ad utilizzare nella prima infanzia, quindi quell’età che va dal primo mese di vita ai tre anni circa, costituiscono il primo approccio indipendente che avrà con il mondo che lo circonda: in questa fase inizierà a toccare, mordicchiare ed esplorare tutto ciò che gli capita a tiro.

Giochi prima infanzia: sicurezza e qualità prima di tutto

Scegliere un gioco per i piccolissimi è un’operazione molto delicata, destreggiarsi tra tutti i tipi di giocattolo è già piuttosto complicato. I giochi per la prima infanzia sono tantissimi e di varia tipologia, divisi per genere di attività e anche per fasce d’età. Tra i più famosi giochi per la prima infanzia ci sono le palestrine, un insieme di pupazzi e sonagli pensati per aiutare il bambino a sviluppare la motricità e la muscolatura. Le palestrine possono accompagnare il bambino dai primi mesi di vita fino a quando inizia a muoversi autonomamente.

Oltre alle palestrine ci sono giocattoli specificamente pensati per neonati come sonaglini, giochi da mordere per agevolare la dentizione, e naturalmente i peluche pensati appositamente per i piccolissimi (dai doudou ai pupazzi animati). Anche i giochi cavalcabili sono perfetti quando il bambino inizia a muovere i primi passi per cercare nuovi stimoli. Ovviamente, qualità e sicurezza sono caratteristiche importantissime per i giocattoli dedicati alla prima infanzia. Acquistare un giocattolo di scarsa qualità, così come di dubbia provenienza o di marchi non originali, può rappresentare un rischio per la salute dei più piccoli.

Acquistando un giocattolo fabbricato in paesi dove non vige una normativa sulla salute e qualità adeguata, può essere pericoloso perché la normativa ha lo scopo di tutelare i minori, impedendo ad esempio che i pezzi che compongono il giocattolo siano più piccoli di una certa misura minima o che anche il giocattolo non debba avere parti mobili o potenzialmente tossiche.

I giochi montessoriani ed educativi

Tra tutte le tipologie di giocattoli presenti sul mercato, i giocattoli montessoriani sono sicuramente i migliori dal punto di vista educativo.

Questo genere di passatempo si basa sul principio di non dare al bambino un giocattolo preconfezionato, ma di fornirgli una serie di strumenti che possano aiutarlo a creare il gioco da sé, stimolando la sua intelligenza, la curiosità e lo spirito di intraprendenza. Uno dei più semplici e conosciuti giochi montessoriani è sicuramente la famosa casetta con i buchi, nei quali infilare le forme corrispondenti. Questo gioco all’apparenza banale consente al bambino di sviluppare i suoi sensi come il tatto e la vista, imparare a concentrarsi, affinare il suo senso pratico e la manualità.

La scelta di un giocattolo per la prima infanzia non è da prendere alla leggera, sia dal punto di vista educativo che della sicurezza per il bambino. Fortunatamente esistono numerosi giochi educativi, che non sono difficili da trovare informandosi e rivolgendosi al negozio giusto.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche