Come riprendersi da una brutta esperienza di parto

Il parto è emotivamente intenso, non importa come, e va bene sentirsi così.

Una brutta esperienza di parto può destabilizzarti e trasformare le tue giornate. Per mesi ti sei preparata per la nascita perfetta; hai preso lezioni di parto, hai letto libri, sei andata a tutti gli appuntamenti prenatali e hai praticato esercizi di respirazione.

Poi la vita ti ha lanciato una sfida come un fulmine a ciel sereno.

Sei finita in ospedale dopo aver pianificato un parto in casa, o hai avuto un’epidurale quando speravi di andare senza medicine. Forse hai avuto bisogno di un taglio cesareo quando eri sicura di partorire vaginalmente. In ogni caso, invece di avere l’esperienza profonda e bella che immaginavi, ti sei sentita spaventata, impotente, sopraffatta e probabilmente sola.

Ci sono innumerevoli modi in cui il parto può sorprenderti. Come nuova mamma, puoi sentirti turbata e persino colpevole se le cose non vanno come avevi previsto. Tuttavia, sicuramente non sei sola a lottare con le conseguenze di una brutta esperienza di parto. Ecco alcuni passi per il recupero.

Aiuta il tuo corpo a guarire

Sfortunatamente, un parto difficile spesso comporta un recupero fisico più difficile. Potresti avere a che fare con una brutta lacerazione o un’incisione dolorosa.

Probabilmente sei anche stordita ed esausta. Il tuo corpo ha bisogno di riprendersi, e il modo migliore per farlo è riposare – più facile a dirsi che a farsi ora che hai un neonato. La chiave è concentrarti su te stessa e sul tuo bambino, e lasciare che le altre cose scivolino via. Questo significa lasciare che i piatti si accumulino nel lavandino, procrastinare le note di ringraziamento e le telefonate, e ignorare l’aspirapolvere.

Accetta l’aiuto di chiunque te lo offra. Se le persone vogliono portarti la cena, non rifiutare. Puoi anche chiedere cibi che migliorano l’umore o gli ingredienti per qualche spuntino sano. Per aiutare a prenderti cura dei bambini più grandi, assumi una baby-sitter, chiedi a un amico o a un membro della famiglia di dare una mano, o aggiungi un giorno di scuola materna al programma di tuo figlio. Potresti anche allentare temporaneamente le tue restrizioni televisive per i bambini più grandi: durante questo periodo caotico, un po’ di tempo extra sullo schermo probabilmente non farà male.

Piangi il tuo “parto da sogno”

A quasi 42 settimane di gravidanza, Karen voleva disperatamente che il suo travaglio iniziasse da solo. “Non volevo che fosse “, spiega. “Volevo che il travaglio fosse una sorpresa divertente”. Tuttavia prima che il suo travaglio potesse iniziare, la donna ha sviluppato la preeclampsia e ha dovuto essere indotta. Ha finito per avere un’epidurale e un cesareo invece del parto vaginale senza farmaci che aveva sperato. “Ho sofferto, profondamente e veramente”, ha scritto nel suo diario.

Può essere emotivamente straziante quando il parto del tuo bambino assomiglia a un film di scuola di medicina invece dei bellissimi e trascendenti video del tuo corso di parto. “Mi sento come se avessi perso un’esperienza davvero importante”, dice una mamma. Le persone benintenzionate possono involontariamente peggiorare le cose dicendo: “Almeno hai un bambino sano”. Mentre questa è una cosa meravigliosa, non significa che non ti sia permesso sentirti turbata o che dovresti allontanare i tuoi sentimenti.

Per risolvere la tua tristezza, devi prima affrontarla. Quindi cerca di lasciar andare qualsiasi idea che “non dovresti” sentirti così. I tuoi sentimenti sono reali e validi: riconoscili.

Parla

Molte persone trovano che parlare di ciò che è successo le aiuta a superare la loro delusione. Potresti anche provare un gruppo di sostegno o visitare un gruppo online per donne che hanno avuto un parto difficile o sconvolgente. In alternativa, puoi parlare con il tuo medico per avere un altro resoconto degli eventi che riguardano il tuo parto. Questo può mettere la tua esperienza in prospettiva e rispondere a domande persistenti.

Se ti piace scrivere, prova a scrivere un diario sulla tua esperienza. Regalati un bel diario da una libreria, cerca online un’applicazione gratuita o tieni un semplice diario di documenti sul tuo tablet, telefono o computer. “Sapevo di avere un problema quando un’amica ha mandato un’e-mail in cui descriveva la nascita del suo primo figlio e quanto fosse bello e tranquillo, e sono andata su tutte le furie. Ho iniziato a scrivere della mia esperienza e ad ammettere quanto mi facesse male“, dice una mamma.

Lavorare con un terapeuta può anche aiutarti a risolvere i tuoi sentimenti e venire a patti con la brutta esperienza di parto. Alcune esperienze sono traumatiche, non solo deludenti, e possono causare ripercussioni emotive e fisiche di lunga durata. È possibile avere un disturbo post-traumatico da stress dopo un parto difficile. In questo caso, si può rivivere l’esperienza attraverso flashback o incubi. Puoi anche avere problemi a dormire, avere attacchi di panico o di ansia o provare un senso di distacco. Tutto ciò rende anche difficile l’allattamento, il legame con il tuo bambino o il sesso dopo il parto.

Se pensi di avere il disturbo post-traumatico da stress, è importante parlare con un professionista della salute mentale. Chiedi al tuo medico di indirizzarti a qualcuno con esperienza in questo campo.

brutta esperienza di parto consigli

Non incolpare te stessa

La verità è che le donne spesso si sentono in colpa per aver ricevuto qualsiasi tipo di intervento durante il travaglio, dai farmaci per via endovenosa all’estrazione sottovuoto al parto cesareo. “Mi sentivo come se avessi fallito, il mio corpo ha fallito, e tutto è andato in tilt”, dice una madre. Per alcune donne, la sensazione di aver “fallito la prima prova” non essendo in grado di avere un parto vaginale non medicato e senza complicazioni può influenzare la loro competenza come madri.

Ebbene: non hai fallito. Il travaglio e la nascita sono diversi per tutti – e alcuni sono semplicemente più complicati di altri. Gli interventi medici possono essere necessari per salvare la vita della madre e del bambino. I farmaci per alleviare il dolore durante il travaglio sono spesso giustificati e necessari.

Cerca di riformulare i tuoi sentimenti: non sei un fallimento – sei una sopravvissuta. Hai superato una prova terribile, e anche il tuo bambino. Se non altro, questo ti dà una preparazione extra per l’essere genitore, che è pieno di prove inaspettate.

Guarda cosa è andato bene

Anche se non hai avuto il parto che speravi, cerca di ricordarti consapevolmente le cose che sono andate bene. Potresti anche voler fare una lista; questo può fornire una prospettiva molto necessaria.

Può essere difficile vedere cosa è andato bene in un parto complicato e traumatico, specialmente se tu o il bambino avete subito una lesione o peggio. Se hai problemi, parla con il tuo medico.

Ignora i giudizi

“Potevo gestire il dolore. Mi sono solo messa in testa di farlo”, si vanta la tua vicina che ha avuto un parto in casa senza medicinali. “È un peccato che tu non abbia partorito per via vaginale, non c’è niente di meglio”, scrive tua cognata. Questi commenti possono essere dolorosi, ma cerca di non lasciare che ti colpiscano.

Una madre, che ha avuto lei stessa un parto cesareo, ha gestito la sua giusta quota di commenti giudicanti ricordandosi consapevolmente della salute del suo bambino. “Ho riflettuto sul fatto che il mio bambino era meraviglioso come il loro”, dice.

Cerca di non giudicare neanche te stessa. Potresti essere delusa per esserti sentita frustrata per la tua brutta esperienza di parto, specialmente se pensavi che le tue aspettative fossero realistiche. Non cedere a questi sensi di colpa – il parto è emotivamente intenso, non importa come, e va bene sentirsi così.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Problemi alla tiroide: la stanchezza post-partum è un sintomo?

Esercizi di Kegel per la gravidanza e il post-partum

Leggi anche
  • zara abbigliamento bambina vestitiniZara abbigliamento bambina: 5 vestitini da non perdere

    Le bambine amano fare shopping e scegliere i propri capi: scopriamo i migliori vestitini per bambina di Zara abbigliamento.

  • migliori zaini per la scuola 2020Zaini per la scuola 2020: quale acquistare?

    Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte: quali sono i migliori zaini per la scuola 2020 da acquistare online?

  • Loading...
  • Yoga neo-mamme e bimbiYoga, neo-mamme e bimbi: tutti i vantaggi

    Ecco quali sono i benefici fisici e psicologici dello yoga nelle neo-mamme e nei bimbi dopo il parto.

  • Vestiti pre-gravidanzaVestiti pre-gravidanza: potrai indossarli di nuovo?

    Ogni volta che ti senti frustrata dal tuo aspetto, prendi il tuo bambino e vai allo specchio più vicino.

  • ScatolaUnboxing: cos’è e quali rischi comporta per i bambini

    Il fenomeno dell’unboxing riscuote un successo sempre maggiore ma, pur essendo perlopiù innocuo, può rappresentare dei rischi per i più piccoli.

Contents.media