Notizie.it logo

Come rendere divertenti i compiti di matematica

come far divertire i ragazzi a studiare matematica

Il vostro bambino non ama la matematica, fatica ad eseguire i calcoli, si distrae spesso durante lo studio e non riesce ad apprendere le nozioni? Niente paura, è un problema molto comune tra i ragazzi e voi genitori potete aiutarli adottando degli stratagemmi per rendere divertenti i compiti di matematica.

Il primo fattore importante quando li aiutate a studiare è l’atteggiamento con cui vi ponete: fate sembrare che sia tutto un gioco, innanzitutto spiegate le formule aiutandovi con delle penne colorate, questo non solo aiuta a ricordare i vari passaggi da compiere sfruttando la memoria visiva, ma aggiunge un po’ di colore alla pagina e si sa che i bimbi amano le cose vivaci e per loro potrebbe diventare spassoso scegliere i colori da usare per segnare le diverse fasi dello svolgimento di una divisione o di un’espressione algebrica. Fate in modo che il compito sia come un esercizio di enigmistica con cui esercitare la mente, un rompicapo da risolvere, se il ragazzino sbaglia qualcosa non rimproveratelo, quando si gioca non c’è il rimprovero, ma tutto viene vissuto in maniera spensierata e rispiegate con pazienza la formula.

E che ne dite di trasformare il momento dello studio in una sfida tra compagni, a chi riesce a risolvere l’enigma matematico per prima oppure in un’avvincente gara di tabelline? Sicuramente i ragazzi si divertirebbero un mondo e terminare i compiti non sarebbe affatto faticoso, ma diventerebbe un’attività piacevole.

Per instillare l’amore per la matematica nei bambini e una precoce predisposizione all’apprendimento, sarebbe consigliabile mettere a loro disposizione, quando sono ancora molto piccoli, dei giocattoli con funzioni matematiche, come ad esempio il Sapientino, in commercio trovate tanti tipi e per rinforzare le loro abilità quando già frequentano la scuola, l’ideale sarebbe trascorrere un po’ di tempo libero a risolvere dei giochi di matematica al computer, se cercate su internet troverete molti siti con esercizi per tutte le età e con vari livelli di difficoltà.

© Riproduzione riservata
Leggi anche