Come prevenire le lacerazioni durante il parto

Questi semplici accorgimenti vi permetteranno di partorire senza troppo stress e complicazioni!

Esistono diversi modi per prevenire le lacerazioni durante il parto. Questi semplici accorgimenti vi permetteranno di partorire senza troppo stress e complicazioni!

Modi per prevenire o ridurre il rischio di lacerazioni durante il parto

Mangiare bene e fare esercizio fisico

Ci si può chiedere come la dieta e l’esercizio fisico possano contribuire a ridurre le lacerazioni vaginali durante il parto. Ma una buona alimentazione, l’idratazione e l’esercizio fisico possono effettivamente contribuire a migliorare la salute della pelle e dei muscoli, la circolazione e l’elasticità della pelle. Purtroppo, molte di noi non fanno esercizio fisico regolarmente e, anche se lo fanno, a volte questo si interrompe completamente in gravidanza.

Ma il travaglio è una maratona e la spinta richiede resistenza, flessibilità e forza. È quindi importante mettere in movimento il corpo per migliorare il flusso sanguigno, che contribuisce a migliorare l’elasticità della pelle.

Scegliere con cura il medico e il luogo del parto

Alcuni operatori sono più aggressivi e istruttivi durante le spinte, mentre altri sono più pazienti e delicati. Imparate a conoscere il vostro operatore e fate domande su come assistono le pazienti durante le spinte.

Per esempio, chiedete qual è la loro opinione sulla lacerazione naturale rispetto all’episiotomia.

Fate gli esercizi di Kegel

Potreste pensare che gli esercizi di Kegel siano controproducenti per la preparazione al parto, ma non potrebbe essere altrimenti. Sì, è necessario che il bacino e la vagina siano rilassati e aperti durante la seconda fase del travaglio. Tuttavia, avete anche bisogno della forza del pavimento pelvico per aiutare il bambino a scendere e a nascere. I Kegel (esercizi del pavimento pelvico) aiutano a rafforzare questi muscoli, che vi daranno la forza di spingere il bambino fuori. Tuttavia, i Kegel dovrebbero essere accompagnati da squat, poiché, se associati, migliorano l’allungamento e la coordinazione dei muscoli del pavimento pelvico.

Praticare il massaggio perineale

Il vostro corpo non ha mai spinto fuori un bambino prima d’ora, quindi è bene preparare il perineo a questo tipo di stiramento. A tal fine, potete praticare un massaggio perineale. È stato dimostrato che il massaggio perineale durante la gravidanza riduce il rischio di lacerazioni nelle madri al primo parto vaginale. Inoltre, lo stretching e l’apertura del pavimento pelvico e della vagina prima del parto possono preparare il corpo a ciò che accadrà e ridurre il trauma pelvico. L’operatore può anche praticare un massaggio perineale durante la fase di spinta per aiutare a distendere il perineo mentre la testa del bambino scende.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cos’è una palla arachide e perché è utile in gravidanza?

I vantaggi del taglio tardivo del cordone ombelicale

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media