Notizie.it logo

Come organizzare un campeggio con un bambino

campeggio con un bambino

Organizzare un campeggio con un bambino è un'impresa? Non seguendo qualche semplice consiglio.

Qualsiasi vacanza con un bambino può diventare un’odissea e il campeggio non è da meno. Molti credono che la vacanza all’aria aperta, in libertà assoluta e senza molti servizi sia la soluzione più comoda. Non è così. I bambini infatti anche, e sopratutto, in vacanza hanno esigenze precise che vanno considerate e rispettate. Ecco dunque qualche consiglio per organizzare al meglio la vacanza in campeggio con un bambino.

Buonsenso e organizzazione

Organizzare una vacanza con i bambini può non essere semplice, sopratutto se si tratta di bimbi piccoli. Tuttavia, occorrono buonsenso e organizzazione per pianificare una vacanza in campeggio con un bambino (o più).

Quando si tratta di figli il buonsenso è d’obbligo, sempre, ma in vacanza sopratutto!

Se amate la natura e l’avventura e il campeggio è la vacanza che avete scelto per voi e i vostri figli, non lasciate al caso la sua organizzazione.

Dalla scelta del periodo giusto al luogo, dai servizi all’attrezzatura, alla valigia.

Ecco qualche pratico consiglio su come organizzare la vacanza in campeggio con un bambino.

Quando

Anzitutto occorre pianificare con attenzione il periodo della partenza.

Per i neonati meglio attendere almeno 10 giorni dalla nascita per verificarne condizioni e avviare bene l’allattamento (se si allatta). Trattandosi di una vacanza all’aria aperta però anche qualche tempo in più.

I bambini più grandicelli possono viaggiare sempre, ma è sempre meglio evitare i periodi troppo caldi e quelli troppo freddi, così come l’alta stagione.

Mare o montagna

Può sembrare cosa da poco, ma scegliere di fare campeggio in una zona di mare piuttosto che di montagna cambia.

La scelta del mare è preferibile in primavera-autunno-inverno, mentre d’estate è più indicata la montagna. In questi periodi, sia al mare che in montagna la vacanza è indubbiamente più tranquilla e rilassante.

Tipologia

I campeggi non sono tutti uguali.

Esistono campeggi liberi e non. I primi sono aree sosta spesso adibite a campeggio con semplici piazzole ove sistemare tende e o roulotte. I secondi sono aree molto più grandi, attrezzate, adibite a campeggio con tende, roulotte, bungalow, casette (in legno o muratura), camper.

Questi campeggi sono, in genere, molto ben attrezzati con agganci per le roulotte e i camper, collegamenti elettrici e numerosi altri servizi.

Se si sta pianificando la vacanza in campeggio con un bambino è consigliato scegliere campeggi non liberi e ben forniti di servizi e spazi adeguati (come bagni, negozi, punti di primo soccorso, aree gioco, intrattenimento per bambini o famiglie).

In caso di bambini molto piccoli, inoltre, meglio scegliere la soluzione di alloggio in bungalow o casetta rispetto alla tenda.

Questo eviterebbe disturbi eccessivi ai vicini (quindi discussioni) e proteggerebbe meglio in caso di pioggia.

Infine, meglio evitare campeggi troppo vicini a strade trafficate e senza recinzioni.

Servizi

Fondamentali, quando ci sono bambini, i seguenti servizi:

  • WC
  • docce
  • collegamenti elettrici protetti e integri
  • uscite sicurezza accessibili
  • piscine recintate
  • area parcheggio auto
  • bungalow/casette con servizi adeguati
  • punto di primo soccorso
  • farmacia
  • negozi

Attrezzatura

Scelta alloggio: tenda

Se per la vostra vacanza in campeggio con i bimbi sceglierete comunque la soluzione tenda, è consigliato avere con sé una tenda sufficientemente grande e comoda, un ombrellone per riparare il sole e un telo plastificato per riparare la pioggia.

Non potranno mancare i sacchi a pelo, un fasciatoio per il cambio, un lettino da viaggio, un gazebo, una torcia, una pompa a batteria per eventuali materassi, un tavolino pieghevole, set piatti-bicchieri da campeggio, mini-frigorifero.

Scelta alloggio: roulotte o camper

In genere questi mezzi sono case mobili già super-attrezzate.

In ogni caso è bene portare con sé tutto l’occorrente per far da mangiare, lenzuola e coperte per dormire, torcia, altro.

Scelta alloggio: bungalow o casetta

Il consiglio è di chiedere alla struttura che i bungalow siano attrezzati per accogliere i bambini (sopratutto se piccoli). Devono porter disporre di un lettino da viaggio, fasciatoio, biancheria letto e non, altro.

Qualunque sia la soluzione scelta non dimenticate eventuali attrezzature specifiche che usate normalmente a casa come seggiolone (esistono anche da viaggio), carrozzina o passeggino, marsupio, zainetto porta bimbi, altro.

Valigia

Anche la preparazione della valigia richiede parecchia attenzione, sopratutto per l’occorrente che riguarda i piccoli campeggiatori.

Non potranno mancare prodotti per l’igiene e il primo soccorso del bambino:

  • salviettine per la pulizia
  • kit di primo soccorso
  • copri WC
  • creme solari
  • anti-zanzare e idrorepellenti in genere
  • cerotti
  • disinfettante
  • altro

In valigia è sempre preferibile mettere un numero di cambi adeguato, in base alla stagione e ai cambi di tempo (verificando le previsioni in anticipo anche la valigia può essere preparata ad hoc).

Da non dimenticare, infine, documenti sanitari, libretto pediatrico ed eventuali medicinali specifici.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche