Notizie.it logo

Come non far morire una pianta grassa in breve tempo

Le piante grasse sono facili da tenere anche per chi non ha il pollice verde, se però non sapete come prendervene cura seguite questi semplici consigli per far sopravvivere e veder crescere sane le vostre piante grasse:

  • Luce: la maggior parte delle piante grasse hanno bisogno di più luce possibile, soprattutto durante l’inverno. Nella stagione più fredda tenetele in casa davanti ad una finestra meglio se esposta a sud o a est. In primavera ed estate le piante possono stare all’aperto. In generale se la pianta prende luce solo da un lato comincerà ad inclinarsi quindi occorrerà ruotare il vaso, se la pianta comincia a diventare rossa significa che prende troppa luce diretta, spostatela in un luogo meno illuminato direttamente dal sole.
  • Terreno: le succulente in genere crescono bene in un terreno sabbioso ben drenato. Esiste in commercio il terriccio specifico per le piante grasse oppure potete riempire i vasi con una miscela composta da metà terriccio universale e metà sabbia.
  • Vaso: molte piante grasse hanno radici poco profonde per cui possono essere piantate in ciotole di terracotta.

    Utilizzare vasi più larghi che alti inoltre favorisce l’evaporazione dell’acqua, nei vasi profondi c’è il rischio che il terreno sul fondo resti sempre troppo umido, assicuratevi che tutti i contenitori siano provvisti di fori di drenaggio sul fondo per permettere all’acqua in eccesso di uscire.

  • Acqua: il modo più veloce per uccidere una pianta grassa è con troppa acqua. Le piante grasse trattengono acqua nelle foglie o nelle radici, che agiscono come un serbatoio; non hanno quindi bisogno di essere annaffiate abbondantemente. Gli indizi che una pianta ha bisogno di acqua includono restringimento o arricciature delle foglie oppure foglie normalmente lucide che appaiono opache. Se pensate che è ora di innaffiare controllate prima che il terreno sia asciutto; se il terreno è abbastanza poroso quando risulta asciutto in superficie fate passare almeno un giorno per essere sicuri che si sia asciugato anche sul fondo. Una volta bagnata la pianta svuotate il sottovaso dall’acqua in eccesso.
  • Fertilizzante: utilizzante un fertilizzante adatto alle piante grasse; evitate di concimare in inverno ma preferite la primavera.

    Esistono diversi tipi di fertilizzante, ad esempio liquidi o in polvere, per cui leggete bene le etichette per capire come e ogni quanto tempo deve essere somministrato.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Chicco Telefonino Vibra & Scatta - Chicco
12.9 €
Compra ora
Prozis Isoflavoni di Soia 750 mg 90 capsule
17.99 €
Compra ora
Nuby Set da pesca per il bagnetto - Nuby
14.5 €
Compra ora